Ultimi argomenti
» Cannoni e artiglieri italiani a Cassino?
Ven Giu 03, 2016 8:25 pm Da Valentino Rossetti

» Ricerca informazioni
Dom Feb 08, 2015 3:41 pm Da mikidimar

» Qualcuno ha conosciuto mio padre Bersagliere del LI btg AUC ?
Ven Dic 12, 2014 4:39 pm Da Chiara Sali

» La retata
Mar Set 16, 2014 8:45 pm Da Valentino Rossetti

» V° battaglione controcarri
Mar Giu 24, 2014 11:27 pm Da m57

» I paracadutisti e il filo spinato
Gio Gen 02, 2014 12:52 pm Da Valentino Rossetti

» Gruppo combattimento Folgore
Sab Ott 19, 2013 7:05 pm Da Francesco Grassi

» zippo proiettile
Lun Giu 24, 2013 7:47 pm Da robyt

» Ciao a tutti e una piccola info
Lun Mag 13, 2013 1:07 pm Da ad14

Blumenson Salerno to Cassino

Mar Gen 03, 2012 4:44 pm Da saverio

Navigando in internet mi sono imbattuto nella versione on line del libro di Blumenson:
http://www.ibiblio.org/hyperwar/USA/USA-MTO-Salerno/index.html#index

spero di aver fatto cosa gradita.

ciao a tutti

Commenti: 0

FIGARO 'Storia di un partigiano del sud' di Luca Cifarelli

Lun Set 05, 2011 5:34 pm Da Valentino Rossetti

Conflitti armati inevitabilmente restituiscono memorie individuali e collettive.

Luca Cifarelli nel Suo Figaro, (Florestano Bari 2011) romanzo dedicato al proprio nonno materno, (Minguccio barbiere molfettese), rende perfettamente l'idea dei …

Commenti: 0

Grande stampa e cattiva informazione

Dom Giu 26, 2011 5:33 pm Da Balestrino

Inoltro alla vostra attenzione il post di un blog che segnala come sul Corriere della Sera una foto dei soldati tedeschi che trasportavano a Castel Sant'Angelo le opere d'arte di Montecassino sia stata confusa con quella di una razzia d'arte. In …

Commenti: 1

ristampa di Rudolf Boehmler "Montecassino"

Ven Apr 22, 2011 1:27 pm Da von senger

Cera da aspettarselo, è stato ristampato il mitico e fino a ora introvabile libro di Rudolf Boehmler "Montecassino". Lo trovate qui:
http://uominiearmi.blogspot.com/2010/11/monte-cassino-di-rudolf-bohmler.html

Il prezzo di 35.00€ è …

Commenti: 2


Marinai Italiani sul fronte di Cassino

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Marinai Italiani sul fronte di Cassino

Messaggio  Valentino Rossetti il Dom Giu 20, 2010 1:47 pm

Valentino Rossetti - provenienza: Brescia (Italia)
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 162, amministratore
torna su | forum corrente
11/10/2003 09.17

Oggetto: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Sto conducendo una ricerca su alcuni caduti bresciani sul fronte di Cassino.
Di uno in particolare non riesco a trovare notizie; si chiamava Antonioli Giovanni (volontario, marinaio capocannoniere, caduto il 22/04/1944 sul fronte di Cassino e tumulato nel cimitero di Montelungo).

Ho conosciuto la sorella e il nipote che però non mi hanno suputo dare informazioni, se non che era un volontario.
Credo appartenesse al battaglione "Bafile", presente sul fronte di Cassino e aggregato al XIII CA britannico.

Il battaglione "Bafile", uno dei tre del reggimento "San Marco" fu ricostituito, dopo l'armistizio, a Brindisi, e avviato al fronte nell'ambito della collaborazione che il "nuovo" governo italiano ottenne di poter apportare alla guerra contro i tedeschi.

Credo infatti che un marinaio presente a Cassino non potesse che essere inquadrato in una unità di marina, giusto!? Fino qui tutto ok. Non riesco però a trovare ulteriori tracce di questo Battaglione: a quale unità era aggrgato, dove era dislocato di preciso, etc.; trovo solo notizie marginali circa il suo passaggio alle dipendenze del C.I.L. neocostituito, a partire dal giugno '44.

Le domande sono:
- a quale unità del XIII CA britannico era aggregato il battaglione "Bafile"?
- dove era dislocato di preciso con riferimento al fronte di Cassino?
- come era composto?
- successe qualche cosa di particolare nel suo settore il 22-23 aprile 1944?
- come posso sapere se questo caduto apparteneva certamente a questa unità?

Avete voglia di darmi una mano?

Valentino

folgore - provenienza: Roma
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 53, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
03/02/2004 15.18

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Ciao Valentino!
Per avere notizie hai contattato il Ministero della Difesa Commissariato Generale Onoranze Caduti in Guerra - 00100 Roma? Manda una lettera con i dati anagrafici a questo ente e forse potranno aiutarti.
Ciao.

Balestrino - provenienza: Genova
Iscritto dal: 15/04/2004, messaggi inviati: 125, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
17/04/2004 17.39

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Circa la dislocazione del battaglione Bafile. Mio padre, Armando Balestrino, sottotenente del Genio Navale in quel battaglione, mi raccontava di essere stato accampato lungo l'alto corso del fiume Rapido (raccontava che lui e i suoi commilitoni commentavano a volte come il Rapido era in quel tratto strettissimo, mentre più a valle era stato un ostacolo insormontabile per gli Americani). Ricordo che mi raccontava di un episodio di combattimento in cui un'unità del battaglione fu coinvolta in località Mulino del Vado.
Circa la composizione del Bafile, papà raccontava di essersi trovato a Taranto dopo essere sbarcato dalla corazzata "Giulio Cesare", con la quale era giunto dopo molte vicissitudini provenendo da Pola dopo l'8 settembre. Con alcuni amici, venne a sapere che la Regia Marina cercava volontari per ricostituire il Battaglione San Marco (come sapete, dopo l'8 settembre ci furono due reggimenti San Marco, inquadrati l'uno nelle truppe della RSI, l'altro - quello in cui si arruolò mio padre - nella Regia Marina. Entrambi combatterono a Cassino). Dopo lunghe discussioni, tutti decisero di arruolarsi (il racconto che faceva papà era assai suggestivo: tirarono a testa e croce se arruolarsi volontari o no, e uscito dalla moneta il responso di non arruolarsi tutti esclamarono all'unisono che "allora bisogna arruolarsi!"). Fu inquadrato nel Battaglione Bafile, e ricevette un addestramento al combattimento terrestre (che ricordava essere stato durissimo) negli ultimi mesi del 1943. Perciò, mio padre e i suoi amici erano effettivi della Regia Marina offertisi volontari per il San Marco, e così immagino fosse tutto il reparto.
Circa il suo inquadramento nell'8a armata, non posso dire altro se non che papà mi ha più volte raccontato di essere stato inviato in una occasione a portare un messaggio al Comando Neozelandese (il racconto di papà nasceva dal fatto che in quella occasione scampò miracolosamente ad uno shrapnel tedesco). In base a questo fatto, immagino che il San Marco "del Sud" fosse in qualche modo associato con quelle truppe.
Infine, segnalo che ulteriori informazioni sul reggimento San Marco e sul battaglione Bafile si possono trovare ai siti [Solo gli amministratori hanno il permesso di visualizzare questo link] [Solo gli amministratori hanno il permesso di visualizzare questo link] [Solo gli amministratori hanno il permesso di visualizzare questo link]
Grazie dell'ospitalità, anch'io resto a mia volta interessato a informazioni sul Battaglione Bafile.
Maurizio Balestrino

Barbarigo - provenienza: Prov. Salerno
Iscritto dal: 09/02/2003, messaggi inviati: 55, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
18/04/2004 11.42

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Scusami, vorrei solo precisare che il San Marco della RSI assolutamente *non* combattè a Cassino fu invece presente sulla Linea Gotica.
Ciao

Balestrino - provenienza: Genova
Iscritto dal: 15/04/2004, messaggi inviati: 125, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
18/04/2004 13.47

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Caro Barbarigo, hai ragione. Ho commesso un errore. A Cassino vi furono altri soldati della RSI, ma non il suo San Marco. Grazie della correzione.

andrea_sansoni - provenienza: Firenze
Iscritto dal: 16/03/2004, messaggi inviati: 3, utente registrato
torna su | forum corrente
19/04/2004 15.52

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Anche da altre fonti, mi risulta che effettivamente il battaglione Bafile è entrato in linea alle dipendenze del XIII corpo d'armata inglese, venendo assegnato al C.I.L. solo successivamente.
Purtroppo non ho dati certi circa le date dei passaggi.
Certamente il battaglione faceva già parte del C.I.L. all'epoca della battaglia di Filottrano (luglio 1944)

andrea_sansoni - provenienza: Firenze
Iscritto dal: 16/03/2004, messaggi inviati: 3, utente registrato
torna su | forum corrente
26/04/2004 17.53

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
aggiungo: riferisce Conti nel sui libro sul I raggruppamento motorizzato che già ai primo del marzo 44 il comando italiano chiese l'assegnazione alle sue dipendenze del Bafile, a seguito di un ampliamento del proprio settore, ma che tale richiesta fu respinta dal comando alleato.
E solo nel giugno avvenne l'aggregazione del Bafile (nell'ambito del Reggimento S.Marco) al C.I.L.

Valentino Rossetti - provenienza: Brescia (Italia)
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 162, amministratore
torna su | forum corrente
26/04/2004 19.17

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Ringrazio tutti per la collaborazione, ma credo di disporre di tutte quelle informazioni derivanti dalla bibliografia più nota. Avrei bisogno di indicazioni su reduci o su testimoni civili degli eventi disposti a raccontare.

Grazie ancora a tutti.

Balestrino - provenienza: Genova
Iscritto dal: 15/04/2004, messaggi inviati: 125, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
13/06/2004 02.52

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Non vorrei contravvenire alle indicazioni di Valentino, ma vorrei completare quello che ho scritto prima (che rappresenta quanto di meglio posso fare in termini di testimonianze di reduci, purtroppo solo nel ricordo e per interposta persona). Stimolato dalle domande di Valentino e dagli interventi nel forum, ho fatto qualche ricerca (purtroppo necessariamente solo bibliografica) e ho avuto conferma di quello che i ricordi di mio padre mi avevano suggerito. Il battaglione Bafile del Reggimento San Marco fu effettivamente alle dipendenze del Comando Neozelandese. Scrive Walter Ghetti (“In lotta per la libertà – La Marina Militare nella Guerra di Liberazione e nella Resistenza”, Mursia 1973): ”Il 9 aprile 1944, il “Bafile” giunse in linea nella zona di Cassino, … Inizialmente assegnato per l’impiego alla IV divisione inglese (XIII corpo d’armata), passò subito alla 2a divisione neozelandese dipendente, con altre, dal Gen. Freyberg. Il “Bafile” avrebbe dovuto raggiungere il Corpo Italiano di Liberazione, …; venne invece destinato ai corpi alleati per disposizione dello stesso comando dell’8a armata”. Nel sito ufficiale neozelandese (http://www.nzetc.org/etexts/WH2Medi/c14.html) si parla in effetti di soldati italiani che, nell’aprile 1944, erano alle dipendenze del Corpo d’Armata Neozelandese (“Command of the new mountain sector was formally assumed by 2 NZ Division on 15 April. There were British, Canadian, South African, and Italian units under its command”). Anche dal punto di vista della dislocazione il libro di Ghetti corrisponde con i ricordi di mio padre, indica infatti che il Bafile “Contribuiva a mantenere, con le truppe alleate, la testa di ponte oltre il Rapido, sotto il fuoco delle artiglierie di ambedue le parti”. In particolare, indica il luogo di dispiegamento del “Bafile” come il “settore Valvoli-Monte Cicurro”. Circa la sua composizione, conferma che si trattava di effettivi della Marina che si offrirono volontari per ricostituire il Reggimento San Marco. Mio padre sarebbe stato fiero di leggere che si dovette “attuare una selezione tendente a includere in essi [i reparti del San Marco] gli elementi più rispondenti alle condizioni necessarie per sostenere un duro conflitto…”.
Il libro di Ghetti fornisce altre informazioni che collimano con quello che mio padre mi ha raccontato, ma non vorrei essere troppo noioso. Se a qualcuno interessasse, mi farà piacere parlarne ancora.
Spero di non essere stato inopportuno. Questo è un argomento che mi interessa molto da vicino sul piano personale, e continuerò a seguirlo. Mi piacerebbe avere qualche idea su come approfondire questo tipo di ricerca.
Inoltre, vorrei fare un’altra considerazione. Come ho già scritto a Valentino separatamente, il 6 giugno ho visto la trasmissione di La7 su Cassino. Mi è spiaciuto che non abbiano neanche nominato il contingente italiano (1° Raggruppamento Motorizzato e San Marco). Non sono un guerrafondaio, e certamente non lo era mio padre, ma che un giornalista italiano nemmeno ricordi in un servizio su Cassino gli italiani che hanno volontariamente messo in gioco la loro vita per l’Italia mi è sembrato quantomeno irrispettoso. Perché questa disinformazione? Cosa si può fare per rimediarvi?
Grazie dell’ospitalità,
Maurizio Balestrino

Barbarigo - provenienza: Prov. Salerno
Iscritto dal: 09/02/2003, messaggi inviati: 55, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
14/06/2004 12.03

Oggetto: RE: La7 - 6 giugno
Non vorrei uscire fuori tema, ma anch'io ho seguito la suddetta trasmissione e non l'ho trovata un gran che.
1) Innanzitutto, come ha fatto rilevare Balestrino, nessun accenno agli Italiani (in entrambi gli schieramenti) anche se, devo ammetterlo, credo che sia comprensibile del resto, la Campagna d'Italia ci è stata SEMPRE presentata come uno scontro tra Tedeschi ed Anglo-Americani.
2) Tutto il racconto si basava prevalentemente sul punto di vista alleato. Se non fosse stato per l'intervista finale al reduce tedesco il punto di vista germanico sarebbe stato totalmente ignorato.
3) Ho rilevato alcuni errori "gravi" sull'indicazione dei reparti. Ad esempio, il giornalista ha detto che i "Diavoli Verdi" erano i paracadutisti della Divisione "Hermann Goering"!!!

Balestrino - provenienza: Genova
Iscritto dal: 15/04/2004, messaggi inviati: 125, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
17/06/2004 00.02

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Mi spiace andare fuori tema, però in fondo mi sembra che tutto questo sito sia fondato sul mantenere vivo il ricordo. Non è del tutto incomprensibile che si dica che Cassino fu uno scontro fra tedeschi e anglo-americani. Monte Lungo e il San Marco furono, da un punto di vista strettamente numerico, meno clamorosi ed eclatanti di altri. Quello per cui specialmente noi italiani li dobbiamo ricordare, sta nelle idee e nei principi che hanno testimoniato. Mio padre diceva che, già da Allievo dell’Accademia Navale di Livorno, era consapevole che in un attimo avrebbe messo a disposizione la sua vita quando la Marina gli avesse chiesto di farlo. Quali che siano le nostre idee si è trattato di uomini che, pur potendo stare in disparte dopo l’8 settembre, in un contesto che non sempre incoraggiava la partecipazione e l’eroismo, scelsero di mettere in gioco la loro vita per l’ideale militare e patriottico in cui credevano. Lo comprese il Generale Clark (citato da Ghetti, pagg. 123-124) che scrisse a proposito di Monte Lungo: “I volontari del LI battaglione bersaglieri … compresero soltanto una cosa: che bisognava battersi e morire e che battersi e morire dovevano per qualche cosa di più alto, di più importante della quota 343 di Monte Lungo: la Patria”. Cosa possiamo fare per non disperdere quesa eredità?

Balestrino - provenienza: Genova
Iscritto dal: 15/04/2004, messaggi inviati: 125, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
05/07/2004 23.49

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Vorrei segnalare due fonti sui marinai a Cassino. La rivista "Storia Militare" del giugno 1997 ha pubblicato un articolo, a firma T. Marcon, sul Battaglione San Marco a Cassino. Purtroppo questo numero della rivista è esaurito e non si trova dall’editore. Personalmente, sono estremamente interessato a leggerlo, e sarei molto grato se qualcuno mi aiutasse ad averlo. Grazie.
Inoltre, un filmato reperibile sul sito dell’Istituto Luce (http://ricerca.archivioluce.com/h3/h3.exe/a1) intitolato “Gli alleati a Cassino e San Lorenzo 111 ADC 1533 - Combat film RW264” e datato 00/04/1944 mostra fra l’altro un marinaio che fa il saluto militare (subito dopo la scena dei soldati sul camion, cliccare su “descrizione immagini” per una descrizione completa del film). Purtroppo non riesco a distinguere bene la divisa, ma penso che a Cassino non ci fossero molti reparti di marinai, quindi immagino che potrebbe essere un marinaio del San Marco/Bafile. Vorrei che qualcuno mi aiutasse a capire se è effettivamente così.
Grazie in anticipo,
Maurizio Balestrino

Gotic Line Alarico - provenienza: firenze
Iscritto dal: 18/01/2006, messaggi inviati: 38, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
30/01/2006 14.07

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Confermo, dopo aver letto " il reggimento San Marco nella guerra di Liberazione" di T.Marcon su SM giugno 1997, quanto ha scritto sulle dipendenze del Bafile dal XIII corpo D'Armata Britannico,parla di: il Bafile lasciò l'aspra valle del Rapido con i cui nomi restavano legati a quelli di Monte Cicurro, Valvori,Mulinodel Vado,Venafro.Sono piu' che disponibile a scambiare info.

rosgal - provenienza: Svezia
Iscritto dal: 29/04/2006, messaggi inviati: 2, utente registrato
torna su | forum corrente
29/04/2006 18.51

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Mi sono iscritta a questo Forum per cercare di ricostruire la storia di mio padre, che purtroppo e' venuto a mancare quando ero ancora bambina. Ho visto il titolo dell'argomento e credo di essere capitata sulla strada buona. Papa' ci racconto' che aveva combattuto a Cassino, una meta di pellegrinaggio per la nostra famiglia quando eravamo piccoli. Della sua storia "militare" so soltanto che:
1. Era in Marina, credo proprio Battaglione S. Marco (uno dei nomi che ricorreva spesso), e proveniva dall'Accademia Navale di Livorno
2. In connessione con la sua partecipazione alla battaglia, fu decorato (medaglia d'argento?)
3. Immediatamente dopo la battaglia fu dato disperso (dicono alcune cronache familiari) o fatto prigioniero dai tedeschi in ritirata (dicono altre cronache)
Mio padre si chiamava Dialma Edoardo Galanti, Nato a Sustinente (MN) l'11/3/1921. C'e' qualcuno che lo ha conosciuto? Qualcuno che possa raccontarmi il ruolo del Battaglione nella battaglia di Cassino? A quali vicissitudini il gruppo ando' incontro, ed in quale fase dello scenario della battaglia, che a me, inesperta di questioni militari, appare complessissimo?
Grazie!

Balestrino - provenienza: Genova
Iscritto dal: 15/04/2004, messaggi inviati: 125, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
29/04/2006 20.35

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Dialma Galanti di Enrico, nato appunto l’11/3/1921, fu allievo del Corso di Stato Maggiore presso la Regia Accademia Navale di Livorno negli anni 1940-43. Alla fine dell’Anno Accademico 1940-41 fu insignito del distintivo speciale di Segnalatore Scelto. Egli era coetaneo di mio padre e frequentò l’Accademia negli stessi anni, solo che mio padre era nel corso di Genio Navale. Se tuo padre combattè a Cassino, allora faceva sicuramente parte del Reggimento San Marco, Battaglione Bafile, che appunto fu a Cassino nell’aprile-maggio 1944. Per iniziare a rispondere alle tue domande, ti posso dire che grazie l’iniziativa del suo webmaster il sito Dalvolturnoacassino contiene la più esauriente documentazione disponibile in rete circa il Reggimento San Marco a Cassino, e la puoi trovare su [Solo gli amministratori hanno il permesso di visualizzare questo link] vi potrai trovare anche delle note su Luigi Laviosa (anche lui come tuo padre allievo di Stato Maggiore a Livorno, ma un anno più giovane) e su mio padre, Armando Balestrino. Entrambi ebbero probabilmente una storia molto simile a tuo padre. Ho letto con stupore e piacere il tuo messaggio, e vorrei proprio avere altre notizie su tuo padre e la sua storia.
Maurizio Balestrino

rosgal - provenienza: Svezia
Iscritto dal: 29/04/2006, messaggi inviati: 2, utente registrato
torna su | forum corrente
29/04/2006 20.49

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Caro Balestrino, non so come ringraziarti della sollecitudine e dell'accuratezza con cui hai risposto al mio appello. Devo dire che sono molto emozionata che a distanza di cosi' tanti anni ci sia una memoria storica che investe non solo fatti e luoghi, ma anche singole persone.
Mi collego immediatamente alla pagina del sito da te segnalata.
Circa mio padre, la nostra vita insieme e' stata breve. Avevo 14 anni quando mori' in un incidente - annego' durante una gita in motoscafo- un'eta' cui non si raccontano volentieri storie di guerra. Ebbi pero' sempre l'impressione che mio padre, di solito molto prodigo di particolari sulla sua vita di cadetto all'Accademia, di cui ci insegno' persino a cantare l'inno, sulla sua vicenda a Cassino fosse molto reticente. L'esperienza della guerra deve avere segnato lui, come tutti, in modo pesante.
Ancora grazie della memoria.

Balestrino - provenienza: Genova
Iscritto dal: 15/04/2004, messaggi inviati: 125, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
09/04/2007 22.35

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Oggi 9 aprile 2007 è lunedì di Pasqua, esattamente 63 anni fa il 9 aprile era la Domenica di Pasqua e il Reggimento San Marco entrava in linea sul fronte di Cassino nell'alta valle del Rapido (v. [Solo gli amministratori hanno il permesso di visualizzare questo link]

Balestrino - provenienza: Genova
Iscritto dal: 15/04/2004, messaggi inviati: 125, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
11/12/2008 23.35

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Ho letto con molto interesse l'articolo di Giuliano Cenci sul convegno “Da Mignano Monte Lungo a Monte Marrone - La rinascita” del 7 dicembre u.s (http://www.dalvolturnoacassino.it/asp/doc.asp?id=240&bar=no). L'autore relaziona fra l'altro anche sul gruppo di quelli che definisce “allievi marinai” che combatterono a Montelungo l'8 dicembre 1943. Per completezza e chiarezza a favore di chi non conosce completamente la vicenda di quei giovani vorrei spiegare che si trattava di un gruppo di nove Allievi Ufficiali dell'Accademia Navale di Livorno. Quest'ultima, già trasferita da Livorno a Venezia alla fine del 1942 per metterla al riparo dalle incursioni aeree alleate, fu trasferita dopo l'8 settembre a Brindisi. Nove allievi, credendo ormai impossibile contribuire alla difesa della Patria sul mare, chiesero e ottennero di poter combattere a terra con le truppe regie e vennero aggregati al LI° Battaglione AUC Bersaglieri, col quale parteciparono alla prima battaglia di Montelungo. Li ricorda fra gli altri su questo sito Leone Orioli (http://www.dalvolturnoacassino.it/asp/doc.asp?id=119&bar=no). Dei nove Allievi, cinque caddero l'8 dicembre a Montelungo. Si chiamavano Giovanni Battista Bornaghi di Treviglio (BG), Ludovico Luraschi di Pola, Dario Sibilla di Castelletto Ticino (Novara), Lino Santi di Pola, Roberto Morelli di Città di Castello (Roma). I primi tre (Bornaghi, Luraschi e Sibilla) furono decorati di medaglia d'argento al valor militare (cfr. W. Ghetti, In lotta per la libertà, Mursia 1975, pag. 124).

bonamors - provenienza: roma
Iscritto dal: 24/04/2009, messaggi inviati: 1, utente nuovo
torna su | forum corrente
24/04/2009 13.11

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Sono un ex ufficiale del Battaglione Bafile che ha combattuto a Cassino ed ero collega del S.ten GN Armando Balestrino. Gradirei prendere contatto con il figlio di quest'ultimo, Sig. Maurizio Balestrino

Balestrino - provenienza: Genova
Iscritto dal: 15/04/2004, messaggi inviati: 125, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
24/04/2009 13.55

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Buongiorno, anche a me farebbe molto piacere parlarle. Mi scriva per favore all'indirizzo [Solo gli amministratori hanno il permesso di visualizzare questo link] oppure mi lasci su questo forum un suo recapito dove posso trovarla. Sono veramente molto desideroso di vederla.
Cordialmente,
Maurizio Balestrino

Balestrino - provenienza: Genova
Iscritto dal: 15/04/2004, messaggi inviati: 125, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
24/04/2009 19.27

Oggetto: RE: Marinai Italiani sul fronte di Cassino
Le ho appena mandato un messaggio privato al suo indirizzo E-mail.
A risentirci presto, spero
Maurizio Balestrino
avatar
Valentino Rossetti
Admin

Messaggi : 329
Data d'iscrizione : 15.06.10
Località : Brescia

http://www.dalvolturnoacassino.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum