Ultimi argomenti
» Cerco notizie di Ryszard Stanker (mio nonno?)
Ven Dic 08, 2017 6:03 pm Da Valentino Rossetti

» Cannoni e artiglieri italiani a Cassino?
Ven Giu 03, 2016 8:25 pm Da Valentino Rossetti

» Ricerca informazioni
Dom Feb 08, 2015 3:41 pm Da mikidimar

» Qualcuno ha conosciuto mio padre Bersagliere del LI btg AUC ?
Ven Dic 12, 2014 4:39 pm Da Chiara Sali

» La retata
Mar Set 16, 2014 8:45 pm Da Valentino Rossetti

» V° battaglione controcarri
Mar Giu 24, 2014 11:27 pm Da m57

» I paracadutisti e il filo spinato
Gio Gen 02, 2014 12:52 pm Da Valentino Rossetti

» Gruppo combattimento Folgore
Sab Ott 19, 2013 7:05 pm Da Francesco Grassi

» zippo proiettile
Lun Giu 24, 2013 7:47 pm Da robyt

Blumenson Salerno to Cassino

Mar Gen 03, 2012 4:44 pm Da saverio

Navigando in internet mi sono imbattuto nella versione on line del libro di Blumenson:
http://www.ibiblio.org/hyperwar/USA/USA-MTO-Salerno/index.html#index

spero di aver fatto cosa gradita.

ciao a tutti

Commenti: 0

FIGARO 'Storia di un partigiano del sud' di Luca Cifarelli

Lun Set 05, 2011 5:34 pm Da Valentino Rossetti

Conflitti armati inevitabilmente restituiscono memorie individuali e collettive.

Luca Cifarelli nel Suo Figaro, (Florestano Bari 2011) romanzo dedicato al proprio nonno materno, (Minguccio barbiere molfettese), rende perfettamente l'idea dei …

Commenti: 0

Grande stampa e cattiva informazione

Dom Giu 26, 2011 5:33 pm Da Balestrino

Inoltro alla vostra attenzione il post di un blog che segnala come sul Corriere della Sera una foto dei soldati tedeschi che trasportavano a Castel Sant'Angelo le opere d'arte di Montecassino sia stata confusa con quella di una razzia d'arte. In …

Commenti: 1

ristampa di Rudolf Boehmler "Montecassino"

Ven Apr 22, 2011 1:27 pm Da von senger

Cera da aspettarselo, è stato ristampato il mitico e fino a ora introvabile libro di Rudolf Boehmler "Montecassino". Lo trovate qui:
http://uominiearmi.blogspot.com/2010/11/monte-cassino-di-rudolf-bohmler.html

Il prezzo di 35.00€ è …

Commenti: 2


Contraerea tedesca nel bombardamento dell'Abbazia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Contraerea tedesca nel bombardamento dell'Abbazia

Messaggio  Valentino Rossetti il Dom Giu 20, 2010 12:58 pm

bobo49 - provenienza: genova
Iscritto dal: 21/10/2007, messaggi inviati: 25, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
25/11/2007 21.04

Oggetto: contraerea tedesca nel bombardamento dell'Abbazia
Nel libro di Mario Canciani "Il fronte di Cassino" a pag.130/131 vi è il rapporto del Q.G della fifth wing U.S
che relaziona:flack pesante,blanda,inaccurata......e poi
perdite di aerei e personale nulla.....Ok missione riuscita! Ma mi chiedo...se c'è stata davvero contraerea è
possibile che non abbiano colpito nulla? O,come sospetto,i tedeschi non abbiano volutamente sparare x non rivelare le
posizioni dell'artiglieria visto che sapevano già che il
bombardamento di Montecassino a loro,dal punto di vista
strategico,non comportava grossi problemi.....?
Voi cosa ne pensate?

mauro
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 163, site TEAM
torna su | forum corrente
26/11/2007 13.33

Oggetto: RE: contraerea tedesca nel bombardamento dell'Abbazia
Non solo, visto che l'azione era ormai una cosa certa, che prima o poi avveniva e ti hanno anche gentilmente avvertito con il lancio di volantini... Dico, come mai non concentri li tutta l'antiaerea possibile e, perchè no, un paio di stormi di caccia (ammesso che li avessero).
Mi viene da pensare che i nazisti hanno lasciato briglia sciolta al bombardamento per una mera opportunità propagandistica.
Mauro

luigi - provenienza: Castel Madama (RM)
Iscritto dal: 11/09/2007, messaggi inviati: 13, utente registrato
torna su | forum corrente
28/11/2007 19.55

Oggetto: RE: contraerea tedesca nel bombardamento dell'Abbazia
Vorrei dare il mio contributo, pur non essendo esperto come voi.
In un documento di Carlo Gentile sulla dislocazione delle truppe tedesche in Italia leggo che per la contraerea era presente nella zona di Cassino il 49° Flak Regiment la presenza di questo regimento è data anche nelle città di Aquino Arce Artena Castocelo Cisterna Formia Labico Piedimonte e Valmontone, posso da questo dedurre che sia stato impiegato sempre in maniera frastagliata e mai unita.
Oltre a questo rilevo, dalle memorie di Frido Von Senger Und Etterlin, che la distruzione dell'abazia veniva considerata un errore tattico,dato che non avrebbe apportato nessun vantaggio ma avrebbe anzi indicato chiaramente la responsabilità di un simile gesto. Il posizionamento degli osservatori dell'artiglieria osserva ancora Senger secondo i concetti tattici tedeschi doveva essere posto a mezza costa su fondo mimetizzato per evitare un concentramento del fuoco dell'artiglieria avversaria. Se questa regola è stata fissata per l'artiglieria ed i loro osservatori credo sia stata applicata anche alla contraerea (se mi sbaglio chiedo scusa in anticipo..); inoltre se consideriamo la conformazione del terreno per trovare un fondo mimetizzato a mezza costa occorreva necessariamente allontanarsi dall'abazia e dalle linee del fronte che in quel periodo passavano per la cresta del fantasma ed il monte calvario.
Vi ringrazio per l'attenzione.

Marco_Marzilli - provenienza: Oltre l'Orizzonte
Iscritto dal: 05/12/2007, messaggi inviati: 14, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
05/12/2007 23.38

Oggetto: RE: contraerea tedesca nel bombardamento dell'Abbazia
Non facciamo fanta-storia Mauro :-). La contraerea tedesca non intervenne, o lo fece blandamente, semplicemente perchè:

a) L'Abbazia non era un obiettivo militare da proteggere
b) Perchè fare fuoco avrebbe rivelato le posizioni dei pezzi germanici a tutti gli artiglieri Alleati della Valle del Liri...con il risultato che questi ultimi avrebbero di certo inviato "pensierini" in risposta.
c) Perché nessun concentramento di contraerea tedesco è mai riuscito a opporsi a pesanti bombardamenti aerei. vedasi quelli sulle raffinerie di Ploesti (Romania), difesi certamente in maniera più pesante a livello di antiaerea che non le colline di Cassino.

Che poi il raid fu sfruttato propagandisticamente è tutto un altro discorso...ma questa è un'altra storia.
Saluti a tutti.
Marco

BAADE - provenienza: Villa S. Lucia (FR)
Iscritto dal: 12/07/2006, messaggi inviati: 21, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
06/12/2007 19.05

Oggetto: RE: contraerea tedesca nel bombardamento dell'Abbazia
Convengo con voi sulla scarsa presenza di contraerea nell'area per i motivi che tanto esaurientemente evete esplicato tuttavia penso che la testimonianza riportata da Mario Canciani nel suo libro sia riferibile ad una precisa azione e non per tutto il periodo degli scontri. Affermo ciò sulla base di testimonianze di miei paesani che affermano con certezza di ricordare che tanti anni fa erano ben visibili i resti di un areoplano abbattuto presso colle S. Angelo. Non ho avuto modo di effettuare un sopralluogo perchè ormai ricoperto da vegetazione assassina ma penso che il racconto sia molto veritiero. In aggiunta a ciò, in occasione del Metal Day su colle S. Martino sono stati rinvenuti (a mezza costa Rif. Luigi)numerosi bossoli dal 20 mm da contraerea. Dove sparavano?, quando hanno sparato? è possibile che non hanno mai colpito nulla?

Ciao a presto Antonio

Kilo74
Iscritto dal: 31/03/2006, messaggi inviati: 70, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
07/12/2007 10.45

Oggetto: RE: contraerea tedesca nel bombardamento dell'Abba
Non sono a conoscenza di come fossero dislocate le batterie contraeree, ma posso dire con certezza che qualche stormo caccia tedesco (con FW 190 soprattutto) era in zona in quel periodo (vedi discussioni già avvenute in questo forum); il problema tedesco era comunque la scarsità degli aerei e la scarsità ancora maggiore di piloti esperti. La maggior parte di essi infatti erano ragazzi di 19-20 anni con pochissime ore di volo.
Saluti da Kilo74

luigi - provenienza: Castel Madama (RM)
Iscritto dal: 11/09/2007, messaggi inviati: 13, utente registrato
torna su | forum corrente
09/12/2007 14.14

Oggetto: RE: contraerea tedesca nel bombardamento dell'Abbazia
Ciao BAADE, ho letto con piacere il tuo contributo, i bossoli da 20mm che hai trovato confermano un ipotesi studiata a tavolino e da Te verificata sul campo di battaglia. Ma la conferma più bella è che in questo forum e più in generale in questo sito si condivide una passione che porta tante persone a leggere, documentarsi, incontrarsi e fare escursioni nei luoghi dove la storia più ci appassiona.
Tutto questo, perdonatemi se mi dilungo..., lo riscontro al di fuori del sito, quando nei pranzi di lavoro, nelle cene, trovo persone che voglio stare accanto a me perchè racconto cose diverse da donne e motori... sabato un mio collega è andato alle celebrazioni di Montelungo, non sapeva nulla di quanto era accaduto li, ne ho parlato per la prima volta io durante una pausa pranzo, tutto questo credo faccia cultura e da un mio modo di vedere rende anche gli onori a quanti vi sono caduti.
Ciao a tutti
Luigi

bobo49 - provenienza: genova
Iscritto dal: 21/10/2007, messaggi inviati: 25, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
10/12/2007 22.38

Oggetto: RE: contraerea tedesca nel bombardamento dell'Abbazia
x baade:in effetti mi riferivo esclusivamente all'episodio del bombardamento dell'abbazia...
x luigi:concordo su quanto hai letto sulla dislocazione contraerea .IN sostegno a ciò di riferisco che a Rocca d'Arce,situata sopra il paese di Arce i tedeschi piazzarono
una batteria contraerea tra le rovine del famoso castello (anzi più precisamente abbatterono le ultime vestigia dello stesso...ciò mi è stato detto da alcuni paesani)e credo vi fossero sicuramente dei pezzi da 20 mm da reperti
ritrovati in passato.Veramente non ho trovato riscontri scritti ma il ritrovamento di schegge di granate nelle vicinanze e i segni su vecchie case del paese mi fanno pensare che qualcosa che potesse convogliare cannonate alleate ci potesse essere.....

Klaus - provenienza: Prov. Roma
Iscritto dal: 11/02/2008, messaggi inviati: 1, utente nuovo
torna su | forum corrente
11/02/2008 13.58

Oggetto: RE: contraerea tedesca nel bombardamento dell'Abbazia
Quoto Kilo74, ricordando che, già per gli Esperten, l'attacco a formazioni di bombardieri dava poche possibilità di efficacia e sopravvivenza...
Solo pochi secondi di fuoco e poi fuga in un mare di fuoco...
Da lettere di piloti esperti si comprende come, a loro detta... "ogni giorno di vita è un regalo"...
avatar
Valentino Rossetti
Admin

Messaggi : 330
Data d'iscrizione : 15.06.10
Località : Brescia

http://www.dalvolturnoacassino.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum