Ultimi argomenti
» Cerco notizie di Ryszard Stanker (mio nonno?)
Ven Dic 08, 2017 6:03 pm Da Valentino Rossetti

» Cannoni e artiglieri italiani a Cassino?
Ven Giu 03, 2016 8:25 pm Da Valentino Rossetti

» Ricerca informazioni
Dom Feb 08, 2015 3:41 pm Da mikidimar

» Qualcuno ha conosciuto mio padre Bersagliere del LI btg AUC ?
Ven Dic 12, 2014 4:39 pm Da Chiara Sali

» La retata
Mar Set 16, 2014 8:45 pm Da Valentino Rossetti

» V° battaglione controcarri
Mar Giu 24, 2014 11:27 pm Da m57

» I paracadutisti e il filo spinato
Gio Gen 02, 2014 12:52 pm Da Valentino Rossetti

» Gruppo combattimento Folgore
Sab Ott 19, 2013 7:05 pm Da Francesco Grassi

» zippo proiettile
Lun Giu 24, 2013 7:47 pm Da robyt

Blumenson Salerno to Cassino

Mar Gen 03, 2012 4:44 pm Da saverio

Navigando in internet mi sono imbattuto nella versione on line del libro di Blumenson:
http://www.ibiblio.org/hyperwar/USA/USA-MTO-Salerno/index.html#index

spero di aver fatto cosa gradita.

ciao a tutti

Commenti: 0

FIGARO 'Storia di un partigiano del sud' di Luca Cifarelli

Lun Set 05, 2011 5:34 pm Da Valentino Rossetti

Conflitti armati inevitabilmente restituiscono memorie individuali e collettive.

Luca Cifarelli nel Suo Figaro, (Florestano Bari 2011) romanzo dedicato al proprio nonno materno, (Minguccio barbiere molfettese), rende perfettamente l'idea dei …

Commenti: 0

Grande stampa e cattiva informazione

Dom Giu 26, 2011 5:33 pm Da Balestrino

Inoltro alla vostra attenzione il post di un blog che segnala come sul Corriere della Sera una foto dei soldati tedeschi che trasportavano a Castel Sant'Angelo le opere d'arte di Montecassino sia stata confusa con quella di una razzia d'arte. In …

Commenti: 1

ristampa di Rudolf Boehmler "Montecassino"

Ven Apr 22, 2011 1:27 pm Da von senger

Cera da aspettarselo, è stato ristampato il mitico e fino a ora introvabile libro di Rudolf Boehmler "Montecassino". Lo trovate qui:
http://uominiearmi.blogspot.com/2010/11/monte-cassino-di-rudolf-bohmler.html

Il prezzo di 35.00€ è …

Commenti: 2


Come si ricercano i reperti di guerra?

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Come si ricercano i reperti di guerra?

Messaggio  Valentino Rossetti il Sab Giu 26, 2010 9:27 pm

Barbarigo - provenienza: Prov. Salerno
Iscritto dal: 09/02/2003, messaggi inviati: 55, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
08/07/2003 00.46

Oggetto: Come si ricercano i reperti di guerra?
Salve!
Vorrei cominciare a visitare luoghi di guerra per la ricerca/raccolta di eventuali reperti ma non so come fare! Ho 19 anni e sono completamente ignorante in materia.
Qualche esperto (Roberto Molle - Mauro Lottici) può darmi dei consigli? Il metal detector è davvero utile?
Un suggerimento: perché non create un nuova rubrica da inserire nel forum dove spiegare come ricercare reperti bellici?
Gradirei una risposta.
Grazie.

Giuseppe Fienga

baden - provenienza: Roccasecca
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 158, site TEAM
torna su | forum corrente
08/07/2003 06.37

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Caro Giuseppe, è una bella domanda!
Se sei appassionato della storia, quella che trattiamo sul sito, ti consiglio innanzitutto di andare a conoscere i luoghi in cui quegli eventi sono accaduti. Prima di attrezzarti di pala e piccone, prendi una cartina topografica o anche solo geografica, e segna i posti dove ci sono stati i combattimenti; non ti sarà difficile individuarli se conosci l'evoluzione delle quattro battaglie. Ebbene il campo di battaglia è comunque vasto, parte dalle Mainarde sino ai Monti Ausoni. Tu comincia dai luoghi più significativi, passeggia tra quelle montagne, quelle colline.ti sembrerà ancora oggi di sentire il tuono delle cannonate, l'odore della polvere da sparo, il grido dei feriti.
Ma questa magia accadrà solo se sei un vero appassionato della storia; quindi mettiti alla prova.
Vedere quei posti di persona, dopo aver letto gli avvenimenti ed aver visto le foto, per te sarà una vera rivelazione.
Così forte che il cercare reperti sul campo di battaglia ti sembrerà quasi un sacrilegio, profanare un luogo sacro.
Baden

Barbarigo - provenienza: Prov. Salerno
Iscritto dal: 09/02/2003, messaggi inviati: 55, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
08/07/2003 14.20

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Grazie per aver risposto.
Nonostante l'età, mi considero un vero appassionato di storia militare. Ad esempio, il mio articolo sui reparti RSI sulla Gustav è stato il risultato di un lungo lavoro di ricerca (tenendo presenti i mezzi a mia disposizione).
Trattando dell'oggetto della discussione, io facevo un discorso generale e non limitatamente al territorio di Cassino. Sai, io abito in prov. di Salerno: a pochi km da casa mia ci sono zone interessate dagli scontri nel settembre 1943 (Operazione Avalanche). Si tratta delle alture tra Cava dei Tirreni e Vietri sul Mare, luogo di feroci combattimenti tra commandos inglesi e panzergrenadieren della HGD: alture ancora intatte, "vergini"! Non vi sono insediamenti umani, costruzioni. niente di niente. Solo natura, come allora. Sicuramente mi capiresti se ti dicessi che ogni volta che ci salgo mi emoziono! Da una parte vedo il mare, i commandos col volto nero di carbone che sbarcano e subito, velocissimi, salgono sulle alture trincerandosi in attesa di rinforzi. Dall'altra vedo solo boschi, vedo i panzergrenadieren in mimetica da parà e col volto tinto di verde che sbucano all'improvviso andando all'assalto delle postazioni inglesi al grido di guerra "Hoch! Hoch!". Mi comprendi, no? Ma questo non mi basta, cerco un contatto materiale che mi riporti "metafisicamente" a quei giorni di settembre!
Ecco perché vorrei consigli tecnici da chi ha esperienza! Una volta individuato il luogo, che si fa? Metal detector? Piccone?
Grazie.

N.B. Insisto sulla "verginità" di questi luoghi. Qui non è come Cassino dove è già stato tutto trovato.

mauro
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 163, site TEAM
torna su | forum corrente
08/07/2003 17.26

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Caro Barbarigo, mi hai dato lo spunto per un'articolo.
Mi stavo facendo friggere le cervella per trovare un tema nuovo da mettere sul sito e tu mi hai dato una ottima idea.
Farò un articolo sull'argomento da te proposto e lo intitolerò "ANDAR PER FERRI".
Ciao da Mauro

Barbarigo - provenienza: Prov. Salerno
Iscritto dal: 09/02/2003, messaggi inviati: 55, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
09/07/2003 14.33

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Sono contento. Lo aspetterò impazientemente.
Ciao

Barbarigo - provenienza: Prov. Salerno
Iscritto dal: 09/02/2003, messaggi inviati: 55, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
07/09/2003 14.43

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Ringrazio Mauro Lottici per l'interessantissimo articolo.
Però dato che sono un neofita, avrei bisogno di consigli più dettagliati circa il metal detector. Non sono assolutamente capace di costruirlo, quindi. dove si compra? Qual è il modello migliore? Intorno a che prezzo si aggira?
Grazie.

mauro
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 163, site TEAM
torna su | forum corrente
26/09/2003 12.17

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Come ho già detto nell'articolo "Andar per ferri" non ho una grande esperienza con i metal. Secondo me non è necessario comprare "un mostro". Un modello interessante chi ho visto all'opera era fornito non della solita piastra, ma da due anelli concentrici il più grande di 20/30cm di diam Si fa la ricerca normalmente, quando fischia si passa, pigiando un bottone, all'anello centralew più piccolo che ti aiuta a determinare meglio la zona. CMNQ chiederò, a chi conosco e che li usa abitalmemnte, un loro contributo per aiutarti.
Mauro

uomofalco - provenienza: caserta
Iscritto dal: 28/01/2004, messaggi inviati: 6, utente registrato
torna su | forum corrente
01/02/2004 22.18

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
.andate per funghi, e tartufi, forse è meglio.Trasformare quei luoghi in un cantiere di scavo, oltre che punibile dalla legge, è quanto mai irrispettoso, sarebbe come dissacrare un luogo sacro. Luoghi dove si è versato tanto sangue non meritano di diventare supermarket dei reperti di guerra.Personalmente lo trovo molto disgustoso, e casomai trasformarsi in commercianti.In zone dove si è combattuto, può capitare di ritrovare resti umani, e sicuramente non si avrebbe il dovuto rispetto verso quei poveri resti; oltre alla seria possibilità di rinvenimento, di munizionamento, o materiale esplosivo potenzialmente pericoloso.Per finire è un hobby vietato dalla legge, come quello della ricerca archeologica.Non si può, ed a mè fà molto piacere.

mauro
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 163, site TEAM
torna su | forum corrente
02/02/2004 22.00

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Punibile e vietato dalla legge? Quale e perche? Perche trovo munizioni che segnalo regolarmente alle autorità, ma che nessuno si degna di andare a recuperare? Le bombe e le munizioni le lasciamo li dove sono, non scaviamo e non danneggimo nessuna proprietà perche mi guardo bene di fare buche enormi, al massimo arrivo ai 30/40 cm che dopo ricopro regolarmente e sempre in luoghi disabitati o abbandonati. Quello che cerchiamo sono oggetti leciti e consenti dalla legge, elmetti decorazioni, effetti personale, borracce e qualsiasi testimonianza del sacrificio di questi uomini mandati al macello, Quelle rare volte che abbiamo trovato dei resti umani, se identificabili per nazione o per altro, le abbiamo sempre segnalati o consegnate ai cimiteri di competenza insieme ai dati per l'eventuale riconiscimento (finalmente dopo 60 anni qualcuno smettera di piangere un suo caro disperso in guerra, e questo non è poco per noi). Andar per ferri ci aiutata a capire non solo l'esatto svolgimento dei fatti bellici direttamente sul campo di battaglia, ma soprattutto ci permette di accompagnare scolaresche o semplici appassionati e curiosi a spigare loro la storia della Battaglia di Cassino in un modo che nessun libro o documentario può fare. Questi oggetti che troviamo li riutiliziamo in mostre e convegni sempre per dare una visione critica degli avvenimenti, mai trionfalistica o militaresca.
Certo, qualcuno non si comporta con le dovute attenzioni e distacco, e fa di questo materiale un mero mercimonio, ma sono una minoranza, ma l'argomento è troppo vasto e complicato per sviscerarlo qui in poche righe.
Grazie per lo spunto critico.
Mauro

uomofalco - provenienza: caserta
Iscritto dal: 28/01/2004, messaggi inviati: 6, utente registrato
torna su | forum corrente
03/02/2004 22.01

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
mauro, non mi riferivo a persone che hanno nel cuore quello che hai tu, che sono i miei sentimenti.La cosa che disapprovo , è il fatto di essere quantomeno, superficiali nell'avvicinarsi a questo tipo di ricerca.Se sommiamo alla superficialità, la leggerezza nel maneggiare materiale pericoloso, al momento del ritrovamento, penso che sarai d'accordo con me nel cercare di limitare questa metodologia di ricerca, comunque, penso che la questione sia un tantino più ampia dai termini, in cui ne stiamo parlando.Spero di conoscerti e di parlarne da vicino.Ciao il falco.

Ladi Giancarlo - provenienza: Roma
Iscritto dal: 09/02/2004, messaggi inviati: 5, utente registrato
torna su | forum corrente
17/03/2004 19.31

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Caro Uomofalco, spigolando quà e là per il sito mi sono imbattuto nella tua simpatica filippica al nostro amico Mauro. il sottile gusto della polemica, tutto italiano, si è in me risvegliato sentendosi stimolato dai tuoi argomenti o quantomeno dal tuo dire e vorrai generosamente perdonarmi il peccatuccio veniale di intervenire. Tanti, tanti anni fa anche io andavo per ferri, più che per ferri andavo per armi e bombe. Credimi che allora era piuttosto facile. Non c'erano concorrenti se non quelli che, come dici tu, ci lucravano ed erano, mi dispiace dirtelo, le imprese di sminamento "di fiduca" del rinato Esecito Italiano il quale ben sapeva come gestire l'affare. Non mi sento affatto imbarazzato di parlarti di armi e di bombe, non provenivo ne dal cortile di una parrocchia ne da luoghi di indottrinamento pacifista. La mia vita di ragazzo era trascorsa tra i lampi della guerra e non ne sentivo ne ripulsa, ne paura, ne la ritenevo una cosa tanto esecrabile visto che accompagnava l'umanità dal giorno che era venuta al mondo. Semmai coglievo di essa l'aspetto migliore che è quello di mettere a nudo la verità di ogni uomo e tante altre cose che sarebbe lungo dire. Andavo dunque per campi sconvolti, per forre asprissime, tra macerie mai rimosse, tra tombe sbilenche. Non mi sentivo ne un fuorilegge ne un dissacratore. Mi sentivo un uomo in armonia di spirito e di materia con tutto ciò che mi circondava: storia,eventi grandiosi, episodi piccoli di misera umanità individuale, eroismi e viltà. Ogni oggetto, arma, bomba, mi parlava dei giorni dei mesi li trascorsi da uomini di ferro o da uomini di sola carne e con loro mi confidavo, li interrogavo. Insieme a loro piangevo la loro sorte o ridevo del cibo. Credimi, caro Uomofalco,non mi preoccupavo ne delle leggi ne mi passava per la testa di andare per funghi o tartufi. Cordialmente Giancarlo Ladi

folgore - provenienza: Roma
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 53, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
17/03/2004 22.28

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Caro Giancarlo,
ho veramente apprezzato il tuo intervento.
Con tutto il rispetto per Uomofalco, credo che lo spirito con cui Giancarlo si è avvicinato alla ricerca dei "ferri" sia quello giusto!
Pur non cercando di proposito i "ferri", ho percorso anch'io anfratti remoti del campo di battaglia e ricostruire mentalmente sul posto le battaglie che avevo studiato su cartine e documenti, mi ha dato e mi darà sempre le stesse identiche nobili sensazioni che prova Giancarlo. E se poi capita anche a me di trovare qualche ferro (come quando sotto quota 593 ho rinvenuto una tazza metallica britannica trapassata da un foro di proiettile) posso garantire che l'emozione è grandissima.

Folgore!

CALCIOFIORE
Iscritto dal: 28/04/2004, messaggi inviati: 2, utente registrato
torna su | forum corrente
28/04/2004 22.10

Oggetto: Come si ricercano i reperti di guerra?
ciao a tutti, sono nuovo, ho 15 anni!!!!!!!!!!
però conosco qualcosa della seconda guerra e sui reperti.
però ho sempre acquistato su bancarelle e purtroppo non ho mai e dico mai avuto l'onore e il piacere di andare nei luoghi dove si è svolta realmente la guerra, e tutto ciò mi dispiace perchè sono sicuro che è molto piacevole ed entusiasmante!!!!!!!!!!!!
ciao a tutti

Ladi Giancarlo - provenienza: Roma
Iscritto dal: 09/02/2004, messaggi inviati: 5, utente registrato
torna su | forum corrente
01/05/2004 18.04

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Carissimo Calciofiore. E' cosa meravigliosa avere quindici anni! Sei uno di quelli a cui affidare la fiaccola per il domani. Studia oggi moltissimo ciò che ti piace per accqisirne il totale dominio di conoscenza, vai quindi con le tue gambe ad interrogare le zolle dove è corso il sangue e si è scritta la storia, ricerca le realtà delle tragedie umane nascoste dietro le mistificazioni di comodo ed avrai così tutta la vita per essere fiero, felice delle tue verità e godere le certezze che esse ti daranno. Non ti far deviare da suggerimenti sciocchi o da falsi profeti segui i tuoi desideri. Non voglio apparirti un banale bacchettone che dice cose scontate. Ti parla un uomo che tutta la vita si è perso dietro a passioni come quella mi dici sta insorgendo in te e sempre ne è stato ripagato largamente. Se hai bisogno che qualcuno ti indichi la strada fammelo sapere, altrimenti avanti e. ad maiora! Giancarlo Ladi

uomofalco - provenienza: caserta
Iscritto dal: 28/01/2004, messaggi inviati: 6, utente registrato
torna su | forum corrente
27/05/2004 21.58

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
.Giancarlo, hò letto la tua e-meil, ed hò letto anche le altre cose che.racconti,devo dire che forse sono stato troppo affrettato nei miei giudizi, ma sai quando vedo mercanteggiare le povere cose appartenute a chi è morto in nome di un ideale, di una fede;COSE QUASI INCONCEPIBILI AL GIORNO D'OGGI per la maggior parte della gente, provo molta rabbia.Penso che qualsiasi speculazione piccola o grande che sia, e di qualsiasi tipo sulla memoria di chi è morto per una causa, sia da condannare; vedi non è una sterile polemica di basso profilo, casomai fatta da un bacchettone tipicamente italiano, quello che dico hà delle motivazioni serie che s'intrecciano e prendono spunto da chi poi sventola "false, o finte commemorazioni in nome di tutto, forchè della verità storica"vado spesso a cassino, vivo in un piccolo centro della campania che l'otto settembre del'43, mentre la gente festeggiava la fine della guerra, e contemporaneamente la festa patronale,fù investito da un bombardamento alleato che provocò centinaia di vittime, . un paese di qualche migliaio di persone.venne praticamente raso al suolo in poco meno di 5 minuti.Conosco nella memoria tramandataci dai sopravvissuti la crudeltà della guerra, e non è un caso che mi sono iscritto a questo sito, vivo le visite che faccio nei luoghi dove si è combattuto con un sacro rispetto, e vorrei solo, che lo si faccesse in nome di chi vi è morto;.tutto quì.il falco

pasquy83 - provenienza: Salerno
Iscritto dal: 09/06/2003, messaggi inviati: 13, utente registrato
torna su | forum corrente
14/06/2004 20.07

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Io coltivo la mia passione da quando avevo meno di 17 anni, e il modo migliore per poter continuare a coltivare la mia passione per la storia, è stato quello di iscrivermi alla facoltà di "beni archeologici" all'università.
Pasquy83

Barbarigo - provenienza: Prov. Salerno
Iscritto dal: 09/02/2003, messaggi inviati: 55, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
14/06/2004 22.18

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Ciao Pasquy.
Senti, ma tu che zona frequenti di solito? Sei mai stato sulle creste tra Cava e Vietri? Cosa hai trovato fino ad ora?
Grazie. Ciao.

pasquy83 - provenienza: Salerno
Iscritto dal: 09/06/2003, messaggi inviati: 13, utente registrato
torna su | forum corrente
15/06/2004 16.16

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Non sono ancora stato li!
io frequento molto le colline alle spalle di salerno, e i bei ritrovamenti non sono mancati! Se hai visitato il museo che fu innaugurato per il 60° anniversario dello sbarco, avrai potuto vedere alcuni dei miei ritrovamenti che erano esposti nelle vetrine (es. l'elmetto inglese con il foro di proiettile)
ciao

Alpha-13
Iscritto dal: 22/06/2004, messaggi inviati: 3, utente registrato
torna su | forum corrente
22/06/2004 16.10

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Sarei interessato alla lettura dell'Articolo "ANDAR PER FERRI".
Qualcuno può indirizzarmi? .non riesco a scovarlo!
Grazie!

mauro
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 163, site TEAM
torna su | forum corrente
22/06/2004 17.49

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Eccoti accontentato:
[Solo gli amministratori hanno il permesso di visualizzare questo link]
copia e incolla.
Poi fammi sapere cosa ne pensi.
Mauro Lottici

27and65
Iscritto dal: 02/07/2004, messaggi inviati: 3, utente registrato
torna su | forum corrente
02/07/2004 17.58

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Facendo una ricerca sui vari siti che si interessano di Militaria, sono "inciampato"nel vostro Foum di discussione ed ho avuto il piacere di leggere l'articolo "Andar per ferri". Io sono un grande appassionato della Seconda Guerra Mondiale ed in particolare delle battaglie che si sono svolte nelle zone di Cassino e dintorni. La mia passione è nata circa 25 anni fa e subito ho fatto visita nei luoghi più vicini a me alla ricerca dei cimeli di guerra da mettere in bella mostra come trofei di chissà quale competizione vinta!Purtroppo già a quel tempo ciò che restava o che per meglio dire si trovava era ben poca cosa!Il tempo e la furia della battaglia avevano contribuito a deteriorare sensibilmente i reperti sfuggiti alle varie operazioni di bonifica del territorio. Nonostante tutto devo dire di aver recuperato molti "ferri" e di averne lasciati anche parecchi per strada (con grande rimpianto) per colpa della mia inesperienza e giovane età!Ma le cose più belle ed importanti che ho trovato visitando quei luoghi sono state le sensazioni di Rispetto ed di Umiltà che si respirano, pensando a quanti hanno sacrificato la loro vita per difendere un ideale di libertà e di giustizia a prescindere dal colore della loro bandiera. Tutti i miei reperti li custodisco con cura e non in bella mostra, proprio per il rispetto di coloro che li hanno posseduti , e credo che questa passione si possa praticare tranquillamente mantenendo fede ai principi di difesa dell'ambiente e di legalità. Spero di poter pubblicare presto il mio sito web con le foto e i racconti delle mie esperienze di ricercatore di "ferri"!
Ciao
27and65

mp40 - provenienza: Roma
Iscritto dal: 13/08/2004, messaggi inviati: 8, utente registrato
torna su | forum corrente
13/08/2004 09.26

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Innanzi tutto complimenti per tutto ciò che siete riusciti a creare!!
ho vissuto un pò di anni al nord seguendo le associazioni ed i gruppi sulla prima guerra modiale e
speravo da tempo di trovare qualcosa sulla Seconda!
Mi presento, Sono di roma, ho 26 anni ma sono ormai 8 anni che vado per ferri.
la passione che ho praticamente da quando mio nonno mi raccontava
delle sue vicissitudini tra il 25/7/43 e 25/4/45 si è scatenata con le letture dell'ormai haimè
finita rivista U&A (di cui conservo ancora molte copie).
appena compiuto 18 anni il mio regalo fu proprio un cercametalli, da lì iniziai le mie ricerche che ancora
oggi faccio in diverse zone con non poca passione.
Da allora ho accumulato un pò di esperienza (e un pò di reperti) ed è per questo che ho deciso di scrivere 2
righe in proposito.
L'approccio giusto deve essere sempre quello di rispettare le regole; regole civili regole penali e regole diciamo sentimentali.
Percorrete i luoghi dove vi trovate ripensando quasi condividendo le paure le emozioni i disagi degli uomini che li
sono stati ed hanno vissuto, ricordo ad esempio, sempre prima di iniziare le mie passeggiate, una sosta in una cappellina votiva
sull'altopiano di Asiago (quando ancora si poteva cercare con tranquillità) o una sosta simile al cimitero polacco,
o il cippo di quota 593 a cassino.
In tutte le categorie di hobby vi è sempre quel tipo di persona che si "distingue":
nella pesca ci sono taluni individui che utilizzano accumulatori di auto o nei casi estremi l'esplosivo
invece delle canne, nei sub ci sono deturpatori di fondali in cerca di coralli, nelle auto d'epoca persone che si comportano come
se avessero sotto il sedere un auto sportiva ultimo tipo con airbag abs ed esp con ovvie conseguenze.
Nel caso nostro lo "stereotipo negativo" lascia sul campo un secondo campo di battaglia, distrugge stalattiti
taglia alberelli e/o ancora peggio lascia buche aperte piccole e grosse con bombe inesplose in bella vista; e quì mi viene
in mente la ricerca in cui mi sono imbattuto una volta sul monte lemerle sull'altopiano di Asiago, tale monte, per chi non
fosse appassionato di I W.W., fu difeso strenuamente dai nostri soldati fin sulla cima. quando tornai una volta in
questo luogo trovai uno sfacelo: addirittura oltre le buche, ignoti vandali avevano divelto delle transenne per accedere
a dei ricoveri in trincea e sconvolto e messo in bilico su un dirupo che finiva su una abitazione pericolosamente un proietto
da 175!! Credo che recuperare reperti da questi luoghi voglia dire preservare pezzi di storia dalla distruzione del tempo
avere con se non dei trofei ma dei simboli. Chi di ognuno di noi non ha un nonno, bisnonno, uno zio protagonista di
quelle vicende? ebbene mancare id rispetto ad un oggetto di questi è per me come mancare di rispetto a loro.
Cercare oggetti di questo tipo poi per commercializzarli penso che faccia perdere valore all'oggetto stesso, il quale privo
del collegamento luogo/temporare, si sconsacra e torna ad essere un volgare pezzo di latta.
nella mia collezione conservo una scheggia donatami da un mio zio, essa fo trovata da lui subito dopo il tragico
bombardamento di treviso del 7/4/44, che valore avrebbe tale scheggia senza le informazioni che ho io, sul banco
di un mercatino?
Pertanto andare per ferri col giusto spirito col giusto rispetto e nella legalità., legalità? credo che quì si debba aprire un
altro discorso.

ANDREA

mauro
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 163, site TEAM
torna su | forum corrente
23/08/2004 22.09

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Mi ha fatto tanto piacere leggere il tuo intervento e sono contento di trovare altri che approcciano tale materia con inteligenza e cultura. Mi interessa molto l'aspetto legale al quale tu, concludendo, fai riferimento. Cosa dice la legislazione italiana sul "andar per ferri"?
Cordialmente
Mauro Lottici

gimma - provenienza: Milano
Iscritto dal: 24/08/2004, messaggi inviati: 1, utente nuovo
torna su | forum corrente
24/08/2004 13.42

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Buongiorno a tutti e complimenti per il sito.
Come altri, da quel che leggo nei messaggi, sono "inciampato" quasi per caso nel sito e in questo Forum facendo delle ricerche sui fatti bellici della II GM.
Premetto pero' che in materia mi ritengo un puro e semplice appassionato non esperto, o meglio, come mi ha identificato un amico ben piu' esperto di me, un "neofita".
Riguardo alla ricerca dei reperti, o dei "ferri" come li chiamate voi, vorrei solo aggiungere un appunto a tutto cio' che e' stato scritto nei messaggi precedenti, alcuni veramente profondi e interessanti, ma che sembrano non tenere conto di una cosa: asportare qualunque reperto non permette a chi verra' dopo di noi, o a noi stessi quando torneremo nello stesso luogo, di rivivere le stesse sensazioni! Basta pensare agli amici 20enni che scrivono nel Forum e che possono oramai solo immaginare le sensazioni che i piu' vecchi ricercatori di "ferri" sono riusciti a vivere quando le evidenze delle battaglie erano ancora numerose.
Da "neofita" recentemente mi sono imbattuto nella visita di luoghi di battaglia delle isole dell'Egeo. Alcuni di questi luoghi sembrano veramente fermi a '61 anni fa' (parlo dei fatti del'43): le buche provocate dalle bombe di aereo sono ancora visibili, e i reperti non mancano. Io all'inizio, da "neofita" addirittura principiante, ho iniziato a raccogliere varie cose, che, sempre come scrive mp40, custodisco privatamente in quanto hanno significato perche' trovati in luoghi in cui so' abbastanza bene cosa sia avvenuto, e visitando i quali ho vissuto la sensazione di trovarmi catapultato indietro nel tempo. Poi pero' mi sono detto: ma se io raccolgo questi reperti che sono riuscito a trovare quali tangibili testimonianze della battaglia avvenuta in un certo punto dell'isola, come fara' chi arrivera' dopo di me con lo stesso scopo ad ottenere verifiche delle proprie ricerche, o addirittura ad approfondirle oltre quanto io possa avere nel mio piccolo fatto? E allora ho deciso di iniziare, in ogni luogo, a tenermi magari solo un piccolo ricordo (un bossolo o che altro) e a lasciare il resto.
Certo, in questa mia scelta confido nel prossimo che faccia altrettanto, ma non vedo altra scelta altrimenti, pian piano, ognuno di noi cancellera' tutte le evidenze della storia delle battaglie.
Ammetto anche che la mia scelta di lasciare molte cose sul posto e' stata anche dettata dalla difficolta' nel portarle a casa (pezzi di bomba nella valigia in aereo ?) e nel timore, penso fondato, di mettere mano a bombe inesplose(vedo che voi non avete mai parlato di questo pericolo), ma ora so', che se tornero' in quei posti con qualche amico, potro' renderlo partecipe delle scoperte e fare vivere anche a lui le stesse sensazioni vissute da me quando sono riuscito a trovare prova delle battaglie riportate, o magari solo ipotizzate, su libri e riviste: bella soddisfazione no?
La mia speranza (utopia ?) e' che prima o poi qualcuno si preoccupera', in Italia cosi come all'estero, di preservare quei luoghi e quelle memorie, in quanto testimonianze di un periodo di storia recente (ma non tanto) importantissimo e che continua a lasciare il segno (come si puo' vedere dall'eta' di chi scrive nel Forum) anche nelle generazioni piu' recenti.
Spero di essere riuscito a dare un piccolo contributo a questo argomento esponendo la mia posizione.
Saluti a tutti.

giordano - provenienza: roma
Iscritto dal: 18/08/2004, messaggi inviati: 15, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
24/08/2004 18.08

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Salve a tutti,mi chiamo Giordano e sono di Roma,grande appassionato di storia della seconda guerra mondiale;mi sono iscritto da poco e sto ancora familiarizzando con il sito.Ho letto molte delle vostre interessanti e-mail e devo dire che è fantastico poter parlare di questi argomenti con altri appossionati.Io amo prima di tutto cercare di sentire umanamente tutto ciò che è stata e ha significato la guerra,per chi l'ha combattuta e chi l'ha subita,andando nei luoghi ove questa si è consumata e cercando di "sentire" il dolore che è costata a tanti esseri umani,conservarne e promuoverne il ricordo;è stato bello essere in Normandia per il sess.mo anniversario;per questo mi piace cercare oggetti che parlino di quelle esperienze;talvolta vado anch'io a Salerno e ho letto con piacere di quei ragazzi.non avendo partecipato all'incontro sulla Gustav,ho fatto da me e partito a ridosso del cimitero polacco ho percorso la strada fino in cima al Calvario,fino a Massa albaneta e allo Sherman;è stato bello essere proprio lì.(appena in tempo visto ciò che è successo domenica).Sono stato a visitare il nuovo memoriale di guerra e ho parlato con quel simpatico signore;spero di conoscerne presto i responsabili e di partecipare alla vita dell'associazione.
Un saluto a tutti.Giò

mp40 - provenienza: Roma
Iscritto dal: 13/08/2004, messaggi inviati: 8, utente registrato
torna su | forum corrente
25/08/2004 08.34

Oggetto: RE: per gimma
Sono pienamente daccordo a metà con quanto tu hai detto gimma!
infatti non concordo sull'asportare tutto il materiale e penso che chiunque vada in cerca con un metaldetector in tali posti sia daccodo con me.
infatti in un campo di battaglia vi è un innumerevole ammasso di schegge piccole, grandi, chiodi, pezzi di fil di ferro, di reticoltati ed altri oggetti minori, i quali non finiranno mai nelle raccolte private (tanto che ancora oggi si trova qualcosa a Waterloo). Secondo me non ha senso neanche riempirsi i cassetti di bossoli, quando se ne possiede uno per esemplare basta e si può andare avanti, anzi, se vi doveste imbattere in qualche bossolo o pallottola messa in bella mostra nell'incavo di un masso. pensate ame! ;-)
Però vi sono oggetti che a mio avviso vanno preservati dall'usura del tempo e non lasciati lì in attesa che qualcuna altro passi:
In una trincea italiana trovai una volta una grattugia ricavata da una scatoletta di carne cui erano stati praticati dei fori con un chiodo; non è un oggetto di valore, non fa parte dell'equipaggiamento, è una testimonianza della vita di un soldato, dell'ingegno acuito dalla necessità del momento.

PS per Mauro: a breve risponderò al tuo post, stò recuperando un pò di materiale anche se penso che tu abbia più esperienza!

gimma - provenienza: Milano
Iscritto dal: 24/08/2004, messaggi inviati: 1, utente nuovo
torna su | forum corrente
25/08/2004 13.23

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Grazie mp40 per la risposta.
Direi che il tuo ultimo messaggio mi trova, in linea di massima concorde, e riassume bene quale dovrebbe essere, a mio modesto parere (che poi pare anche il tuo), il comportamento teorico ottimale del ricercatore di "ferri".
Proprio tu facevi riferimento alla pesca: io, che l'ho praticata, penso l'ottimo sarebbe fare come quando si cattura un bel pesce (= si ritrova il reperto), che poi e' la parte vera di soddisfazione dell'hobby: lo si fotografa (come per il reperto) e poi lo si lascia libero (= si lascia il reperto dov'e'). Ammettiamo forse che spesso portarsi via il reperto nasce dal timore che qualcun'altro senno' poi lo fara' al posto nostro; se fossimo sicuri di poterlo rivedere li nella stessa posizione lo lasceremmo (a meno che per preservarlo come per la grattugia che dicevi), anche perche' fuori da quel luogo, anche se per noi continua ad avere un significato, il reperto rischia di diventare un inutile e insignificante pezzo di ferro. Ripeto: questa considerazione nasce da una mia visione un po' utopistica che tutti si comportino in questo modo
Concludo chiedendo a tutti voi una cosa: avete per caso visto Lunedi sera su RAIUNO la puntata de "La Seconda Guerra Mondiale" intitolata "Dalla linea gotica all’insurrezione del nord" ? Io, da "neofita", non sono come dicevo esperto dei vari fatti bellici, e non so' quindi quanto cio' possa essere fondato, ma si parlava delle battaglie combattute dalla X Divisione da Montagna Americana nei pressi di Piansinatico, Lizzano in Belvedere, sul Monte Riva, Monte Belvedere e Monte Capalbuso, come poco conosciute. Certo parliamo della Gotica anziche' della Gustav (fino qui ci arrivo !), pero' quei luoghi potrebbero quindi ancora risultare "vergini" per quel che riguarda i reperti; o sbaglio? Io non penso ci andro' mai (oramai mi sono appassionato per quel che posso all'Egeo); se mai qualcuno di voi dovesse andarci fatemi sapere.
Ciao !

giordano - provenienza: roma
Iscritto dal: 18/08/2004, messaggi inviati: 15, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
26/08/2004 16.02

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
salve a tutti,volevo rivolgermi in particolare a Barbarigo e a Pasquy83:poiché starò un po' di giorni nella zona di Salerno,volevo chiedervi se potevate indicarmi delle zone interessanti dove andar per ferri,le indicazioni su come accedervi e eventuali cose a cui devo prestare attenzione;spero in una vostra risposta.
Volevo ,inoltre, chiedere se qualcuno poteva darmi maggiori ragguagli
su un tipo di elmetto di foggia tedesca ma che dovrebbe essere stato usato dagli spagnoli,forse negli anni trenta,i quali erano soliti saldare una piccola placca sul davanti per sostenere il loro fregio.
Spero in una risposta.
Un saluto,Giò.

Barbarigo - provenienza: Prov. Salerno
Iscritto dal: 09/02/2003, messaggi inviati: 55, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
27/08/2004 00.17

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Ciao giordano,
mi spiace ma io non sono in grado di aiutarti molto ancora devo fare pratica, non sona mai "andato a ferri" sto ancora aspettando che Pasquy83 mi porti con sé.
Non so se Pasquy in questi giorni ha la possibilità di leggere il tuo messaggio. comunque qualche indicazione sono in grado di dartela.
In teoria sono diversi i posti qui in zona che potrebbero dar buoni frutti, soprattutto perchè sono inesplorati. però, per andare sul sicuro (nel senso che qui si trovano tutt'oggi dei reperti), ti consiglio le alture appena dietro Salerno (periferia nord-est della città). Eccoti qualche nome: Fratte - Giovi - Sòrdina - Masso della Signora - Monte Taborre. In questa zona ci sono dei bunker della 222^ Divisione Costiera: purtroppo non ti so dire dove precisamente.
Per il resto conosco solo luoghi "ipotetici" per andar per ferri che spero di esplorare quest'inverno con Pasquy.
Se vuoi sapere qualche altra cosa chiedi pure.
Ciao

giordano - provenienza: roma
Iscritto dal: 18/08/2004, messaggi inviati: 15, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
27/08/2004 15.58

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Ciao Barbarigo,volevo ringraziarti per le informazioni;da domani mi fermerò a Pontecagnano,tu dove abiti?Spero di riuscire a trovare qualcosa o comunque di percepire ancora le sensazioni lasciate da quegli eventi.Magari ci vediamo l'anno prossimo sulla Gustav;
un saluto e ci sentiamo sul forum.Ciao Giò

Barbarigo - provenienza: Prov. Salerno
Iscritto dal: 09/02/2003, messaggi inviati: 55, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
28/08/2004 00.20

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Ciao giordano,
io abito in tutt'altra zona, a nord di Salerno.
Non ti aspettare di trovare molto a Pontecagnano: tutta la piana del Sele è notevolmente cambiata rispetto a 60 anni fa. La costa è tutto un susseguirsi di cemento e lidi privati, non ci sono più i bunker costieri ed è impossibile cercar di individuare una qualche possibile postazione difensiva. Solo se ti allontani dalla S.S.18 e ti inoltri nelle traverse laterali che sfociano nell'aperta campagna forse puoi cercar di immaginare gli scontri tra carri in terreno scoperto.
Comunque in zona c'è il cimitero militare inglese: si trova proprio lungo la statale 18 tra Salerno e Pontecagnano, sul lato destro della strada in direzione sud. Non molto distante è anche il piccolo aeroporto civile che all'epoca fu teatro di violenti combattimenti (descritti da Pond nel suo "Salerno!"). Per il resto non mi viene in mente più nulla. Ciao

giordano - provenienza: roma
Iscritto dal: 18/08/2004, messaggi inviati: 15, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
31/08/2004 18.56

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Ciao Barbarigo,eccomi di ritorno a Roma;a Pontecagnano mi sono fermato solo per dormire,sapevo che non era lì che dovevo cercare.
Proseguendo lungo la statale verso sud,verso Battipaglia,sulla destra ho notato l'aeroporto di Montecorvino,quello conteso dalle due parti,e sulla sinistra un cimitero militare che,mi sembra,anni or sono non c'era,probabilmente è quello a cui ti riferisci.
Ho trovato le zone che mi hai elencato e sono andato sul Masso della Signora;lì ho notato tre belle torrette d'avvistamento,in una sono anche entrato;certo il posto per i tedeschi era perfetto poichè c'è un bel panorama.Poi ho scandagliato un po' la boscaglia con un metal detector,ma non credo che lì ci sia molto da trovare;Giovi era lì a due passi ma c'erano troppe frazioni e avevo bisogno di informazioni più dettagliate riguardo agli spostamenti degli uomini;inoltre nessuno ha saputo dirmi dov'era il Taborre.
Devo dire comunque che è stata una simpatica esperienza;
considerazioni:come dicono gli amici di Cassino,bisogna avere informazioni più precise possibili sui luoghi(sentieri ecc.)frequentati dagli eserciti;io ho acquistato un metal detector on line,ce ne sono di tutti i tipi e quello che posso dire è che se hai bisogno di scandagliare un bosco è sicuramente meglio uno potente con un vasto raggio d'azione;se invece devi andare più sullo specifico va bene anche uno con un anello modesto,che puoi utilizzare dopo aver circoscritto la zona d'azione.
Sono sicuro che Pasquy83 è più bravo di me;ad ogni modo vale la pena di studiare gli avvenimenti che hanno interessato ogni parte della nostra penisola e riviverli sul campo perchè ne rimanga sempre la memoria;ringraziandoti ancora potresti darmi qualche piccola informazione su ciò che è stato organizzato lo scorso anno per l'anniversario dello sbarco e sul museo?
Ciao,Giò.

Silvio
Iscritto dal: 29/07/2004, messaggi inviati: 13, utente registrato
torna su | forum corrente
06/09/2004 12.24

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Salve a tutti,
sono Silvio, questo è il mio primo messaggio.
qualche giorno fa, sono andato per la prima volta,in tempi non troppo adolescenziali, su Montecassino. volevo vedere, in previsione di un ritorno con un amico e ragazze al seguito, quelli che erano i luoghi teatro delle battaglie.
Con rammarico però ho appreso che, al momento sicuramente, non è possibile raggiungere quota 593 e neanche la Massaria Albaneta. ma il gentile sig. che mi ha dato questa triste notizia non mi ha fatto ben capire se ciò è la normalità o se, come da lui sottolineato, fosse in conseguenza del recente incendio.
Volevo sapere, da qualche magnanimo, come raggiungere questi luoghi ( visto che il sig. di prima mi ha cmq detto che sono raggiungibili da dietro. dietro dove però? ), se sono ancora visionabili le postazioni sulla testa del serpente e,ancor più se,accessibili. anche scarpinando. Ma è vero che nei pressi della fattoria c'è un carro shermann?

mauro
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 163, site TEAM
torna su | forum corrente
06/09/2004 14.13

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Cerca nel sito gli articoli delle vecchie edizioni di "4 PASSI SULLA GUSTAV", COSI TI RENDI CONTO DI QUELLO CHE NON HAI POTUTO VEDERE.
Ciao da Mauro

Silvio
Iscritto dal: 29/07/2004, messaggi inviati: 13, utente registrato
torna su | forum corrente
11/09/2004 20.43

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Grazie Mauro, ho letto. ma non basta. sigh. debbo recarmi in contemplazione su quei luoghi, calpestare i sentieri. immaginare.
Ovviamente mi autoinvito alla prossima edizione di 4passi sulla Gustav.
Anzi, anche per altri eventuali incontri in loco.
A presto Silvio

giordano - provenienza: roma
Iscritto dal: 18/08/2004, messaggi inviati: 15, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
03/10/2004 20.49

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Salve a tutti,sono Giordano;volevo raccontare la mia esperienza di ieri.Avevo voglia di fare un giro in montagna ma anche il desiderio di tornare a cercare qualcosa;allora me ne sono andato sul Cifalco,dove ero già stato e sul quale non è difficile salire.
Visitando i vari fortini,da dove si ammira un bel panorama e si tiene sotto controllo Montecassino,e i vari ritrovi sulla cima ho scovato sotto un piccolo strato di terra un bel numero di proiettili
tedeschi per l'MG42 ancora in uno stato di conservazione accettabile.
E' stata una bella soddisfazione ed è stato bello rivisitare ancora quei luoghi;siamo nella catena delle Mainarde dove i tedeschi si scontrarono con le truppe coloniali francesi.
Ciao.

Silvio
Iscritto dal: 29/07/2004, messaggi inviati: 13, utente registrato
torna su | forum corrente
05/10/2004 20.57

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Ciao Giordano, anche io volevo andare sul Cifalco. e mi sono promesso di farlo appena possibile. Mi indicheresti da dove salire?
venendo da Cassino debbo andare verso Belmonte ?
Grazie Silvio

PS:
Io ho rinvenuto l'altro giorno il mio unico reperto. una bomba a mano tedesca, malamente esplosa, ma senza il manico in legno.

mauro
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 163, site TEAM
torna su | forum corrente
05/10/2004 21.27

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Un po di tempo fa ho scritto questo articolo proprio su come arrivare al Cifalco,vi è anche la cartina.
[Solo gli amministratori hanno il permesso di visualizzare questo link]

ciao da Mauro

Silvio
Iscritto dal: 29/07/2004, messaggi inviati: 13, utente registrato
torna su | forum corrente
06/10/2004 11.58

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Grazie Mauro per l'indicazione.
Volevo aggiungere una cosa, al lungo discorso che è stato affrontato nei posts precedenti, relativo all'andar per ferri.
Non ricordo bene chi ( mi sembra Uomofalco )sosteneva l'illegalità del ricercare reperti. al che mi sono posto questa domanda ed ho fatto una piccola ricerca ( che in effetti va approfondita ). In un sito di appassionati di cercametalli ho trovato quello che cercavo; una legge che disciplina proprio questa attività. La legge si riferisce solo alla prima guerra mondiale. ma penso che per analogia le disposizioni possano essere estese anche alla seconda, salvo eventuali limitazioni ulteriori di cui non sono a conoscenza.
Vi riporto un solo art. ma vi indico la legge per esteso.

Ciao Silvio

Legge 7 marzo 2001, n. 78
"Tutela del patrimonio storico della Prima guerra mondiale"
pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 75 del 30 marzo 2001

Art. 2.
(Soggetti autorizzati ad effettuare
gli interventi)

1. Possono provvedere direttamente agli interventi di ricognizione, catalogazione, manutenzione, restauro, gestione e valorizzazione delle cose di cui all’articolo 1, in conformità alla presente legge e alle leggi regionali:
a) i privati in forma singola o associata, compresi comunanze, regole, comitati e associazioni anche non riconosciute;
b) i comuni, le province, gli enti parco, altri enti pubblici e i loro consorzi;
c) le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano;
d) lo Stato.

2. L’autorizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali per gli interventi sulle cose di cui all’articolo 1 è richiesta solo quando si tratti di cose assoggettate alla tutela di cui al Titolo I del testo unico. Restano tuttavia fermi il potere di cui all’articolo 28, comma 2, del testo unico, le competenze in materia di tutela paesistica, nonchè le competenze del Ministero della difesa e del Ministero delle finanze.

3. I soggetti, pubblici o privati, che intendano provvedere agli interventi di manutenzione, restauro, gestione e valorizzazione delle cose di cui all’articolo 1 debbono darne comunicazione, corredata di progetto esecutivo e di atto di assenso del titolare del bene, almeno due mesi prima dell’inizio delle opere, alla Soprintendenza competente per territorio

PS: chi specula e commercia sul sangue altrui ha già perso la sua battaglia.

mp40 - provenienza: Roma
Iscritto dal: 13/08/2004, messaggi inviati: 8, utente registrato
torna su | forum corrente
08/10/2004 17.19

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Ciao Silvio, sono contento di trovare persone interessate ai reperti nel mio stesso modo, io sono 8 anni che vado per ferri ed in quanto all'aspetto legale si tratta più che altro a volte di non stuzzicare il cane che dorme o districarsi in una giungla di regolamenti che spesso non conoscono bene neanche le autorità. avevo provveduto a fare una ricerca abbastanza approfondita, a scrivere e a far avere alla redazione di "DAL VOLTURNO A CASSINO" un articolo proprio per chi si vuole avvicinare a questo hobby, speriamo venga pubblicato presto!
Nota dell'Amministratore Ciao MP40,
rimandami l'articolo di cui parli, strano, ma non lo ricordo.
Invialo tramite l'apposito link di posta nella sezione ARTICOLI.
Aspetto.
Valentino Rossetti.

mauro
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 163, site TEAM
torna su | forum corrente
08/10/2004 21.18

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Mea culpa, me ne sono dimenticato come un pirla. Scusatemi tutti, sopratutto MP40.
Mando immediatamente l'articolo al webmaster.
Mauro Lottici
Nota dell'Amministratore"MAXIMA CULPA". Sei perdonato.
Valentino

mp40 - provenienza: Roma
Iscritto dal: 13/08/2004, messaggi inviati: 8, utente registrato
torna su | forum corrente
12/10/2004 12.55

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
UN SENTITO RINGRAZIAMENTO PER LA PUBBLICAZIONE DELL'ARTICOLO!!!
spero di aver stuzzicato l'interesse per molti scambi di opinioni ed informazioni utili

mp40

uomofalco - provenienza: caserta
Iscritto dal: 28/01/2004, messaggi inviati: 6, utente registrato
torna su | forum corrente
20/10/2004 16.27

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
ciao a tutti. immaginavo di suscitare un vespaio, e penso che sarebbe stato importante farlo, almeno per chiarire certi aspetti di una questione molto piu ampia dei termini di come la stiamo trattando,.uhmm, leggere i consigli di giancarlo o di qualche altro pseudoartificiere in erba,su quello che si deve fare quando si rinviene o peggio ancora si ricerca un ordigno bellico potenzialmente pericoloso mi lascia un tantino perplesso;si citano dei riferimenti legislativi, badando bene però a puntualizzare che non è esaustiva la documentazione, quasi a voler cercare degli appigli legali che alla fine penso non esistano,per giustificare la ricerca di materiali che potrebbero anche essere pericolosi.Giancarlo non a caso descrive minuziosamente il disinnesco di una bomba molto potente che, cito testuali parole: se fosse esplosa avrebbe fatto crollare l'albergo o parte di esso dove alloggiava, sarà stata una cosa goliardica lo sò, ma penso che un qualche rischio l'abbia corso, ebbene è per non invogliare l'incosciente di turno, che ritorno su questo argomento e spero per l'ultima volta. Non voglio passare per il bigotto del forum, lo faccio, e questo dev'essere chiaro solo per cercare di arginare un tipo di ricerca che se non è ben indirizzata, rischia di degenerare in un qualcosa che potrebbe essere anche rischioso, poi per gli aspetti legali chiarisco che non sono un avvocato ma penso che i consigli dati e le fonti citate non siano del tutto esaustivi; vabbè sò che ancora una volta mi darete addosso, ma vi assicuro che non lo faccio per questo.
Non sono polemico, come qualcuno qui ha detto;è solo uno spirito di giusto approfondimento di una questione molto delicata, che mi porta ad intervenire ancora una volta.Cmq, se volete farlo
fucilatemi al petto, e non alla schiena.morirò gridando viva l'Italia, vabbè come sempre con uno spirito allegro e cameratesco vi saluto e mi raccomando non tirate ai falchi, è anche questo un hòbby vietato dalla legge, azzcià il falco.

mp40 - provenienza: Roma
Iscritto dal: 13/08/2004, messaggi inviati: 8, utente registrato
torna su | forum corrente
21/10/2004 11.04

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Nessuno credo ti voglia fucilare nella schiena, però
permettimi almeno di dirti che quello che scrivi è un pò
superficiale e potrebbe ottenere l'effetto contrario a quello che speri tu.

"si citano dei riferimenti legislativi, badando bene però a
puntualizzare che non è esaustiva la documentazione,
quasi a voler cercare degli appigli legali che alla fine penso non
esistano"
poi più avanti dici:
"poi per gli aspetti legali chiarisco che non sono un avvocato ma
penso che i consigli dati e le fonti citate non siano del tutto
esaustivi"
allora ti chiedo secono te le leggi citate non esistono? o non sono troppo
esaustive (per te, poiché credo, non per chi è obbligato a conoscerle per farle applicare)?
Quando si fanno delle affermazioni in ambito legale si devono portare a riprova
dei documenti delle leggi! altrimenti ciò che dici diventa soltanto un
opinione e quindi, in quanto tale, visto che siamo in un paese democratico, LIBERA.
Ma una legge è una legge, se mi trovi una legge che proibisce la RICERCA con il cercametalli
in TUTTO il territorio italiano chinerò il capo, ma una legge di questo tipo non avrebbe senso, poiché
il rinvenimento con o senza cercametalli (come ho già scritto nel mio articolo) è sempre casuale,
Quindi per proibire un rinvenimento casuale equivarrebbe a fare un processo all'intenzione.
Diverso è il discorso per ciò che si rinviene e si sceglie di raccogliere certo,
francamente spero che il legislatore non vada mai a tutelare i cimeli storici della II guerra
perché credo che come nella prima si partirebbe con buoni propositi per tutelare il kepì di armando
Diaz ed evitare il disfacimento delle trincee e dei fortini ma si arriverebbe a rasentare il ridicolo
costringendo qualunque collezionista in possesso dei vecchi scarponi del bisnonno
(fabbricati in milioni di esemplari) a farne denunzia al sindaco del luogo pena pesanti sanzioni.
I tuoi intenti sono sicuramente molto nobili "lo faccio, e questo dev'essere chiaro solo per cercare
di arginare un tipo di ricerca che se non è ben indirizzata, rischia di degenerare in un qualcosa che
potrebbe essere anche rischioso" solo credo che non basti assolutamente dire E' VIETATO e basta.
Infine visto che dici anche :"è solo uno spirito di giusto approfondimento
di una questione molto delicata, che mi porta ad intervenire ancora una volta."
Attendo da parte tua un riscontro approfondito su quanto affermato.

Silvio
Iscritto dal: 29/07/2004, messaggi inviati: 13, utente registrato
torna su | forum corrente
28/01/2006 12.17

Oggetto: Ordigno ritrovato in Gaeta
Salve a tutti.
finalmente riesco a connettermi.Seguo sempre il più possibile le attività di questo bellissimo sito.
Posto il messaggio qui ma non sono sicuro del topic; non me ne vogliano gli amministratori del sito.

Giorni addietro,un conoscente mi ha mostrato una bomba che lui, girando col cane in un prato, ha trovato. E' una piccola bomba, credo del tipo sparato dai fucili.
Era rimasta adagiata per tutti questi anni su un muro a secco, in una campagna a ridosso di una frequentatissima strada di periferia.
Sarò passato centinaia di volte da quel luogo col mio fido senza accorgermene. Ora però, col senno di poi, mi sono immediatamente reso conto della presenza di altri elemente in quel luogo, un ammasso di pietre e del filo spinato. In effetti una postazione, buca e filo intorno.
L'oggetto è inesploso, presenta solo una delle quattro alette sulla coda spezzata, è grande come una mano ed in OTTIMO stato di conservazione.

Detto ciò, vorrei ottenere qualche informazione sull'oggeto in questione.
Come posso fare? C'è una sezione nel sito dove uploadare la foto?
O posso inviarla a qualcuno?
Grazie

baden - provenienza: Roccasecca
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 158, site TEAM
torna su | forum corrente
28/01/2006 12.47

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Caro Silvio, si tratta sicuramente di una bomba da mortaio, o una 50 mm tedesca o americana. In ogni caso è un oggetto pericolosissimo, soprattutto se davanti ha la spoletta. Puoi mandare una foto sulla posta elettronica del sito ma, innanzitutto, sarebbe il caso di avvertire la locale stazione dei Carabinieri per effettuarne la rimozione con gli artificieri.
Con questi oggetti non si scherza e sono perfettamente attivi anche dopo tutti questi anni.
Baden

Silvio
Iscritto dal: 29/07/2004, messaggi inviati: 13, utente registrato
torna su | forum corrente
29/01/2006 11.48

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
E' quello che ho detto al mio amico. non toccarla. La spoletta è presente e pigia su un preoccupante pistoncino, l'involucro è integro ed è facilmente intuibile la pericolosità dell'oggetto.
I carabinieri sono stati avvertiti immediatamente il giorno del rinvenimento (il 29 Dic.05). E telefonicamente, pensa che approccio, hanno detto a questa persona di prendere in mano l'oggetto e vedere se pesava! Evidentemente era il dato più importante per valutarne la pericolosità. Poco dopo una pattuglia si è recata sul luogo e dopo aver visionato la cosa si è limitata a coprirla con una foglia di cactus. a me l'oggetto è stato fatto vedere il 5 genn.06 e credo che solo da pochi giorni sia stato rimosso.Non ci giurerei.
Ti farò sapere.
Ora procedo ad inviare la foto, così potrai darmi magari qualche dettaglio in più.

mauro
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 163, site TEAM
torna su | forum corrente
30/01/2006 11.14

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Ecco come fare per linkare delle foto, queste non si vedranno nel forum, ma creerai uno spazio web libero su cui collegarsi.

vai sul sito : [Solo gli amministratori hanno il permesso di visualizzare questo link]

seleziona la fotografia dal tuo pc - usando il bottone "sfoglia"
una volta selezionata la fotografia schiaccia il bottone "host it!"
N.B. le foto devono essere inferiori ad 1MB

dopo qualche secondo la foto sarà sul server, si aprirà un'a'ltra pagina con una serie di link alla tua immagine. utilizza il penultimo link - "Direct link to image" . Questo link lo copi e lo incolli dove ti serve.
Ecco un esempio:
[Solo gli amministratori hanno il permesso di visualizzare questo link]
Il tutto va copiato ed incollato nella normale casella degli indirizzi e si preme "Vai".

Mauro

Silvio
Iscritto dal: 29/07/2004, messaggi inviati: 13, utente registrato
torna su | forum corrente
30/01/2006 22.35

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
La ho spedita alla mail del Webmaster.
sonoio - provenienza: provincia di Salerno
Iscritto dal: 31/07/2006, messaggi inviati: 1, utente nuovo
torna su | forum corrente
12/08/2006 19.56

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
salve, sono nuovo e della provincia di Salerno,
sono interessato a scambio vedute e informazioni su metal detector
a titolo tecnico.Gradirei fare conoscenza con appassionati del settore
saluti

salerno1943 - provenienza: salerno
Iscritto dal: 05/10/2006, messaggi inviati: 2, utente registrato
torna su | forum corrente
05/10/2006 21.27

Oggetto: RE: Come si ricercano i reperti di guerra?
Salve a tutti,
sono un nuovo iscritto al forum.
Vi scrivo in merito allarichiesta di barbarigo/sonoio sui luoghi che videro come teatro di guerra la città di Salerno e le zone limitrofe. Io sono di Salerno, gestisco un sito internet che tratta l'argomento e ho un gruppo di scavo (lo chiamo così) con il quale, muniti di M.D. andiamo in giro a visitare i luoghi di scontri scruenti. Se qualcuno è interessato e vorrebbe unirsi a noi può contattarmi tranquillamente al seguente indirizzo mail

[Solo gli amministratori hanno il permesso di visualizzare questo link]

oppure può visitare il mio sito internet

[Solo gli amministratori hanno il permesso di visualizzare questo link]

Un cordiale saluto a tutti i forumusti!!!

Sergio
avatar
Valentino Rossetti
Admin

Messaggi : 330
Data d'iscrizione : 15.06.10
Località : Brescia

http://www.dalvolturnoacassino.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum