Ultimi argomenti
» Cerco notizie di Ryszard Stanker (mio nonno?)
Ven Dic 08, 2017 6:03 pm Da Valentino Rossetti

» Cannoni e artiglieri italiani a Cassino?
Ven Giu 03, 2016 8:25 pm Da Valentino Rossetti

» Ricerca informazioni
Dom Feb 08, 2015 3:41 pm Da mikidimar

» Qualcuno ha conosciuto mio padre Bersagliere del LI btg AUC ?
Ven Dic 12, 2014 4:39 pm Da Chiara Sali

» La retata
Mar Set 16, 2014 8:45 pm Da Valentino Rossetti

» V° battaglione controcarri
Mar Giu 24, 2014 11:27 pm Da m57

» I paracadutisti e il filo spinato
Gio Gen 02, 2014 12:52 pm Da Valentino Rossetti

» Gruppo combattimento Folgore
Sab Ott 19, 2013 7:05 pm Da Francesco Grassi

» zippo proiettile
Lun Giu 24, 2013 7:47 pm Da robyt

Blumenson Salerno to Cassino

Mar Gen 03, 2012 4:44 pm Da saverio

Navigando in internet mi sono imbattuto nella versione on line del libro di Blumenson:
http://www.ibiblio.org/hyperwar/USA/USA-MTO-Salerno/index.html#index

spero di aver fatto cosa gradita.

ciao a tutti

Commenti: 0

FIGARO 'Storia di un partigiano del sud' di Luca Cifarelli

Lun Set 05, 2011 5:34 pm Da Valentino Rossetti

Conflitti armati inevitabilmente restituiscono memorie individuali e collettive.

Luca Cifarelli nel Suo Figaro, (Florestano Bari 2011) romanzo dedicato al proprio nonno materno, (Minguccio barbiere molfettese), rende perfettamente l'idea dei …

Commenti: 0

Grande stampa e cattiva informazione

Dom Giu 26, 2011 5:33 pm Da Balestrino

Inoltro alla vostra attenzione il post di un blog che segnala come sul Corriere della Sera una foto dei soldati tedeschi che trasportavano a Castel Sant'Angelo le opere d'arte di Montecassino sia stata confusa con quella di una razzia d'arte. In …

Commenti: 1

ristampa di Rudolf Boehmler "Montecassino"

Ven Apr 22, 2011 1:27 pm Da von senger

Cera da aspettarselo, è stato ristampato il mitico e fino a ora introvabile libro di Rudolf Boehmler "Montecassino". Lo trovate qui:
http://uominiearmi.blogspot.com/2010/11/monte-cassino-di-rudolf-bohmler.html

Il prezzo di 35.00€ è …

Commenti: 2


Juin aveva ragione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Juin aveva ragione

Messaggio  Valentino Rossetti il Mar Giu 22, 2010 8:47 pm

tornado65
Iscritto dal: 18/12/2007, messaggi inviati: 9, utente nuovo
torna su | forum corrente
17/05/2009 09.42

Oggetto: Juin aveva ragione
Mi chiedo come mai gli alleati persone come Clark,Alexander,Esenawer non abbiano scoltato Juin il quale insisteva nell'aggirare i tedeschi verso Sora e chiuderli a Roccasecca ,lasciandoli soli a Cassino senza rifornimenti, e con l'arrivo degli americani ad anzio il gioco era fatto.
Come è possibile non pensare ad un piano così facile ?
Si sarebbe evitato di distruggere L'abbazia , Cassino , civili e soldati.
Perchè Juin non fu ascoltato ?
E' una vergogna che Clark e gli americani dopo il grande errore ne abbiano fatto una questione di principio e per quel principio distrutte tante vite inutilmente .
Perchè non fu ascoltato ?
Nota dell'AmministratoreSpostato dal forum "Battaglie"; qui è meglio collocato.

Marz_Hill - provenienza: Area Cassino
Iscritto dal: 11/07/2004, messaggi inviati: 63, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
03/06/2009 22.01

Oggetto: RE: Juin aveva ragione
Perchè in guerra poche volte vince il buon senso; inoltre è sempre facile commentare le gradi battaglie dopo che sono state combattute. Quella di Cassino, così come l'intera Campagna d'Italia, fu una guerra "Anglo-americana", nella quale tutti gli altri paesi coinvolti furono comparse in un palcoscenico dove regnava un comandante generale (Alexander) che meno decideva e meglio stava, una prima donna (Clark) il cui scopo era solo quello di entrare nella storia e rimanerci. Eisenhower non c'era già più quando gli Alleati si affacciarono davanti a Cassino, era a progettare lo sbarco in Normandia, così come pure Montgomery. Perchè Juin non fu ascoltato? Semplicemente perchè quella battaglia non poteva essere vinta grazie ad un piano proposto da un "gregario", preferendo invece continuare a commettere errori su errori come il Gari (Rapido), il bombardamento di Montecassino e di Cassino; tutte soluzioni prese di fretta e senza troppo valutare gli aspetti negativi in quanto "bisognava" vincere e vincere in fretta. Tutto il mondo si chiedeva come facessero ben due Armate equipaggiate e con abbondanza di tutto a rimanere bloccate davanti all'accesso di una valle che misurava meno di cinque km di larghezza e nell'isterismo generale legato al "non riuscire a vincere" alcune voci, come quelle di Juin, rimasero inascoltate. Se poi tieni conto che un comandante d'Armata (Clark) non fece in maggio quello che era logico fare (tagliare la Casilina a Valmontone e chiudere così un'intera Armata tedesca in un sacco), ma deviò direttamente su Roma consentendo ai tedeschi di sgusciare via dalla trappola allora ti spieghi molto...se poi pensi che in tempi normali un comportamento del genere sarebbe stato punito e invece Alexander non fece assolutamente nulla, allora ti spieghi tutto.

Valentino M. - provenienza: Cassino
Iscritto dal: 06/12/2002, messaggi inviati: 17, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
06/06/2009 14.49

Oggetto: RE: Juin aveva ragione
Concordo con quello che dice Marco,ma credo che bisogna considerare anche lo scarso peso politico di un generale di un esercito di una nazione capitolata in pochi giorni ai tedeschi!!!
avatar
Valentino Rossetti
Admin

Messaggi : 330
Data d'iscrizione : 15.06.10
Località : Brescia

http://www.dalvolturnoacassino.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum