Ultimi argomenti
» Cerco notizie di Ryszard Stanker (mio nonno?)
Ven Dic 08, 2017 6:03 pm Da Valentino Rossetti

» Cannoni e artiglieri italiani a Cassino?
Ven Giu 03, 2016 8:25 pm Da Valentino Rossetti

» Ricerca informazioni
Dom Feb 08, 2015 3:41 pm Da mikidimar

» Qualcuno ha conosciuto mio padre Bersagliere del LI btg AUC ?
Ven Dic 12, 2014 4:39 pm Da Chiara Sali

» La retata
Mar Set 16, 2014 8:45 pm Da Valentino Rossetti

» V° battaglione controcarri
Mar Giu 24, 2014 11:27 pm Da m57

» I paracadutisti e il filo spinato
Gio Gen 02, 2014 12:52 pm Da Valentino Rossetti

» Gruppo combattimento Folgore
Sab Ott 19, 2013 7:05 pm Da Francesco Grassi

» zippo proiettile
Lun Giu 24, 2013 7:47 pm Da robyt

Blumenson Salerno to Cassino

Mar Gen 03, 2012 4:44 pm Da saverio

Navigando in internet mi sono imbattuto nella versione on line del libro di Blumenson:
http://www.ibiblio.org/hyperwar/USA/USA-MTO-Salerno/index.html#index

spero di aver fatto cosa gradita.

ciao a tutti

Commenti: 0

FIGARO 'Storia di un partigiano del sud' di Luca Cifarelli

Lun Set 05, 2011 5:34 pm Da Valentino Rossetti

Conflitti armati inevitabilmente restituiscono memorie individuali e collettive.

Luca Cifarelli nel Suo Figaro, (Florestano Bari 2011) romanzo dedicato al proprio nonno materno, (Minguccio barbiere molfettese), rende perfettamente l'idea dei …

Commenti: 0

Grande stampa e cattiva informazione

Dom Giu 26, 2011 5:33 pm Da Balestrino

Inoltro alla vostra attenzione il post di un blog che segnala come sul Corriere della Sera una foto dei soldati tedeschi che trasportavano a Castel Sant'Angelo le opere d'arte di Montecassino sia stata confusa con quella di una razzia d'arte. In …

Commenti: 1

ristampa di Rudolf Boehmler "Montecassino"

Ven Apr 22, 2011 1:27 pm Da von senger

Cera da aspettarselo, è stato ristampato il mitico e fino a ora introvabile libro di Rudolf Boehmler "Montecassino". Lo trovate qui:
http://uominiearmi.blogspot.com/2010/11/monte-cassino-di-rudolf-bohmler.html

Il prezzo di 35.00€ è …

Commenti: 2


Cimitero Americano

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Cimitero Americano

Messaggio  Valentino Rossetti il Mar Giu 22, 2010 8:44 pm

diadem - provenienza: anagni
Iscritto dal: 08/04/2008, messaggi inviati: 10, utente registrato
torna su | forum corrente
08/04/2008 21.09

Oggetto: cimitero Americano
salve a tutti!sono molto affascinato della linea Gustav,e dopo tante ricerche mi piacerebbe sapere come mai i caduti Americani sono stati portati via da cassino.Poi perche' i caduti del corpo di spedizione Francese,riposano a notevole distanza dal luogo dove sono stati colpiti?vi ringrazio in anticipo,e spero di incontrare qualcuno di voi per fare tante altre domande su questi eventi drammatici.Arrivederci a tutti

mauro
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 163, site TEAM
torna su | forum corrente
10/04/2008 16.12

Oggetto: RE: Cimitero Americano
Americani:
Bisogna considerare malignamente le catastrofiche loro gesta a Cassino e la piu visibile ed Hollywoodiana presenza ad Anzio/Nettuno.
Francesi:
Il loro primo cimitero importante è stato ed è rimasto con gli anni quello di Venafro.
Mauro

diadem - provenienza: anagni
Iscritto dal: 08/04/2008, messaggi inviati: 10, utente registrato
torna su | forum corrente
10/04/2008 19.15

Oggetto: RE: Cimitero Americano
ciao mauro,penso di essere bene informato sul disastro della 36esima americana,e il sacrificio dei nord africani(francesi)a nord di cassino,e anche il disastro dei civili.Per il cimitero di anzio nettuno non mi associo con te,perche' grazie a loro e alcuni nostri compatrioti posso urlare italia e' libera!La mia domanda era il perghe'gli americani caduti a cassino come i nord africani non riposano la.Prego qualcuno che lo sa se gentilmente me lo dice.Ciao a tutti

BAADE - provenienza: Villa S. Lucia (FR)
Iscritto dal: 12/07/2006, messaggi inviati: 21, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
11/04/2008 11.11

Oggetto: RE: Cimitero Americano
Mi associo alla considerazione fatta dal caro ed esperto Mauro e ribadisco a Diadem che non è assolutamente mia/nostra intenzione svilire in alcun modo il sacrificio di tanti ragazzi soldato americani e marocchini che hanno combattuto per la nostra libertà. E' un dato storico che i soli marocchini siano riusciti a fare quello che tanti altri eserciti per 5 mesi non avevano fatto. E' un dato storico che la nostra liberazione sia stata possibile solo grazie all'intervento degli americani liberatori, ma sono altrresì un dato storico le atroci sofferenze inflitte dalle truppe irregolari marocchine alle popolazioni civili e gli errori strategici eclatanti dei comandi americani sul fronte della linea gustav che tu, Diadem, dovresti conoscere dato che hai letto libri sulla storia di quegli eventi. Quindi per rispondere alla tua domanda potrei supporre che:
Per quanto riguarda il cimitero statunitense posso immaginare che gli americani non ricordassero con molto piacere le terribili disavventure patite a Cassino. A conferma di ciò posso dirti che in tanti anni di manifestazioni a Cassino non ho quasi mai visto reduci americani e quindi visto che avevano combattuto con un certo successo anche ad Anzio e dovendo scegliere un luogo dove far riposare i propri compatrioti scelsero quest'ultimo luogo a discapito di Cassino che ebbe invece ripercussioni anche dopo la fine della Guerra (vedi incriminazione di Clarck per il disastro sul rapido);
Per quanto riguarda invece il cimitero marocchino penso che le genti locali, allora, non apprezzassero molto il sacrificio patito per lo sfondamento della linea gustav perchè troppo fresche erano le piaghe dei soprusi subiti. Quindi forse venne deciso di spostare il cimitero francese a Venafro dove erano posizionate le retrovie francesi e dove il 16 marzo 1944 ebbero numerose perdite a seguito del bombardamento amico.
Se ne saprai qualcosa in più faccelo sapere.
Ciao Antonio

mauro
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 163, site TEAM
torna su | forum corrente
11/04/2008 15.13

Oggetto: RE: Cimitero Americano
Caro Diadem mi ha frainteso in pieno e l'intervento di Baade la faccio mio al 100%.
Non ti sei mai domandato il perchè non esiste nessuna pellicola di Holliwood sull'argomento Cassino (in realta ne esiste una, ma è molto particolare vedi qui:
[Solo gli amministratori hanno il permesso di visualizzare questo link]
ciao
Mauro

diadem - provenienza: anagni
Iscritto dal: 08/04/2008, messaggi inviati: 10, utente registrato
torna su | forum corrente
11/04/2008 21.57

Oggetto: RE: Cimitero Americano
ciao a tutti,volevo chiarire la mia posizione,io avevo frainteso il discorso di Mauro,adesso anche grazie all'intervento di Baade,il discorso è più chiaro.
Per quanto riguarda gli errori del disastro del Rapido,a fine guerra,venne istituita una commissione di inchiesta,la quale metteva sotto accusa il gen.le CLARK.
Grazie Mauro per il suggerimento del titolo del film,infatti gli americani non hanno mai dato molta importanza agli eventi di Cassino.Vi ringrazio entrambi,e chiedo a BAADE se e' possibile entrare nella vostra associazione de "Battaglia di cassino".Ciao a tutti

diadem - provenienza: anagni
Iscritto dal: 08/04/2008, messaggi inviati: 10, utente registrato
torna su | forum corrente
12/04/2008 16.09

Oggetto: RE: Cimitero Americano
ciao a tutti,vi chiedo gentilmente ancora un po di attenzione!Nella mia sete,di sapere tutto della Gustav,sto'organizzando insieme ad uno amico appassionato come me,di fare un percorso sui luoghi dove le battaglie sono state accanite e vi chiedevo:se il punto esatto dove fu montato il ponte Amazzon c'è qualcosa come ricordo.Poi se si puo visitare Rocca Janula,e quota 593.Ho letto anche il libro di Livio Cavallaro,dove dice che ci sono bunker tedeschi...ebbene sarei felice di sapere se si possono visitare e come fare.ultima cosa:se esiste un percorso turistico partendo da colle abate per fare tutta la famosa cresta del fantasma.Vi ringrazio e complimenti per il vostro operato su questo sito!

Valentino Rossetti - provenienza: Brescia (Italia)
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 162, amministratore
torna su | forum corrente
17/04/2008 10.22

Oggetto: RE: Cimitero Americano
Brevemente. La zona dell'attacco della 36a divisione di fanteria americana è reperibile facilmente. Di fianco al ponte sul Gari, proprio sotto il paese di Sant'Angelo, esiste una lapide, ben visibile dalla strada, a ricordo dei
caduti della divisione.
La quota 593, come tutta la zona alle spalle del cimitero polacco, è interdetta al pubblico.
La Rocca Janula è ben visibile salendo al Monastero, ma il castello è vittima di assai discutibili lavori di ripristino che non finiscono mai. La zona è interdetta al pubblico ed è difficilissimo parcheggiare un auto.
Il mattino del 18 maggio avrà luogo l'annuale cerimonia al cimitero militare polacco. Conviene salire presto per trovare parcheggio.
Ciao

giga - provenienza: umbria
Iscritto dal: 01/11/2004, messaggi inviati: 11, utente registrato
torna su | forum corrente
19/04/2008 13.49

Oggetto: RE: Cimitero Americano
un saluto a tutti.sinceramente,mi sembra un po' forzata,la tesi che non ci siano veterani americani,che visitino cassino,perche' li' sono stati mandati al massacro da comandanti inetti.io reduce,vado dove ho i miei ricordi sui ragazzi che hanno sofferto con me,e che sono morti,e non considero mica se li abbiamo vinto ,o meno.mi dite per favore queli sono i film su anzio?scusate,ma ho la memoria rovinata da alcuni inc.stradali.saluti claudio

diadem - provenienza: anagni
Iscritto dal: 08/04/2008, messaggi inviati: 10, utente registrato
torna su | forum corrente
20/04/2008 12.38

Oggetto: RE: Cimitero Americano
ciao a tutti!ringrazio l operatore Valentino Rossetti per la sua dettagliata informazione.Vedremo con i miei amici la visita sulla Gustav, quando farla.Per quando riguarda il ritorno dei reduci Americani,mi avete fatto notare, che i mass media,hanno messo in secondo piano,la battaglia di Cassino e forse per questo motivo che la percentuale dei reduci Americani che tornano, è inferiore ai reduci di altre nazionalità.Penso anche che il ritorno degli ex combattenti USA forse è più individuale che di gruppo.Un saluto a tutti

diadem - provenienza: anagni
Iscritto dal: 08/04/2008, messaggi inviati: 10, utente registrato
torna su | forum corrente
20/04/2008 12.49

Oggetto: RE: Cimitero Americano
ciao giga!di film su Anzio,ne conosco uno dal titolo "LO SBARCO DI ANZIO"è un film del 1968 attori Robert Mitchum,Peter Falk.Non ne conosco di altri.Posso sapere dove hai combattuto,o era per modo di dire nell esprimere un tuo pensiero?ciao

alberto - provenienza: Torino
Iscritto dal: 23/12/2006, messaggi inviati: 61, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
10/11/2009 12.52

Oggetto: RE: Cimitero Americano
Due righe sui cimiteri militari americani e francesi presenti in Italia.
Quelli americani sono due, uno ad Anzio e l'altro a Firenze.
La scelta di Anzio fu dovuta al fatto che la maggior parte dei caduti americani impegnati nelle operazioni svoltesi fra il gennaio ed il maggio del 1944, morì e fu seppellita in quella zona. La decisione del governo americano di raccogliere i propri caduti, dalla Sicilia, a Salerno, al Volturno, a Cassino, proprio ad Anzio, fu anche dovuta al fatto di trovare un'area il cui proprietario fosse disponibile a cedere per raccogliere le spoglie.
Altrettanto vale per Firenze, località abbastanza lontana dalla Linea Gotica e lontana dalla pianura padana, dove pure gli americani subirono molte perdite.
Per quanto riguarda i francesi, i cimiteri militari sono due: quello di Venafro e quello di Roma.
Alla fine delle operazioni del maggio del 1944, le salme dei caduti erano sparse in piccoli cimiteri improvvisati: Venafro, Napoli, Filignano, Casalcassinese, Campo, Campodimele, San Giorgio, Pontecorvo; molte altre salme erano rimaste insepolte o prpvvisoriamente tumulate nel luogo stesso della morte.
Nel 1945, il governo francese decise di acquistare il terreno a Venafro, dove già sorgeva il più vecchio fra i cimiteri e dove ebbe sede, tra gennaio e marzo del 1944, il comando del C.E.F.
Là sono state inumate le salme dei caduti dal dicembre 1943 al maggio 1944.
L'ultima traslazione riguardò il cimitero militare di Napoli, a causa della urbanizzazione della zona in cui sorgeva.
Alberto
avatar
Valentino Rossetti
Admin

Messaggi : 330
Data d'iscrizione : 15.06.10
Località : Brescia

http://www.dalvolturnoacassino.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum