Ultimi argomenti
» Cannoni e artiglieri italiani a Cassino?
Ven Giu 03, 2016 8:25 pm Da Valentino Rossetti

» Ricerca informazioni
Dom Feb 08, 2015 3:41 pm Da mikidimar

» Qualcuno ha conosciuto mio padre Bersagliere del LI btg AUC ?
Ven Dic 12, 2014 4:39 pm Da Chiara Sali

» La retata
Mar Set 16, 2014 8:45 pm Da Valentino Rossetti

» V° battaglione controcarri
Mar Giu 24, 2014 11:27 pm Da m57

» I paracadutisti e il filo spinato
Gio Gen 02, 2014 12:52 pm Da Valentino Rossetti

» Gruppo combattimento Folgore
Sab Ott 19, 2013 7:05 pm Da Francesco Grassi

» zippo proiettile
Lun Giu 24, 2013 7:47 pm Da robyt

» Ciao a tutti e una piccola info
Lun Mag 13, 2013 1:07 pm Da ad14

Blumenson Salerno to Cassino

Mar Gen 03, 2012 4:44 pm Da saverio

Navigando in internet mi sono imbattuto nella versione on line del libro di Blumenson:
http://www.ibiblio.org/hyperwar/USA/USA-MTO-Salerno/index.html#index

spero di aver fatto cosa gradita.

ciao a tutti

Commenti: 0

FIGARO 'Storia di un partigiano del sud' di Luca Cifarelli

Lun Set 05, 2011 5:34 pm Da Valentino Rossetti

Conflitti armati inevitabilmente restituiscono memorie individuali e collettive.

Luca Cifarelli nel Suo Figaro, (Florestano Bari 2011) romanzo dedicato al proprio nonno materno, (Minguccio barbiere molfettese), rende perfettamente l'idea dei …

Commenti: 0

Grande stampa e cattiva informazione

Dom Giu 26, 2011 5:33 pm Da Balestrino

Inoltro alla vostra attenzione il post di un blog che segnala come sul Corriere della Sera una foto dei soldati tedeschi che trasportavano a Castel Sant'Angelo le opere d'arte di Montecassino sia stata confusa con quella di una razzia d'arte. In …

Commenti: 1

ristampa di Rudolf Boehmler "Montecassino"

Ven Apr 22, 2011 1:27 pm Da von senger

Cera da aspettarselo, è stato ristampato il mitico e fino a ora introvabile libro di Rudolf Boehmler "Montecassino". Lo trovate qui:
http://uominiearmi.blogspot.com/2010/11/monte-cassino-di-rudolf-bohmler.html

Il prezzo di 35.00€ è …

Commenti: 2


La mappa misteriosa - 36 Divisione Texas

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

La mappa misteriosa - 36 Divisione Texas

Messaggio  Valentino Rossetti il Mar Giu 22, 2010 8:43 pm

baden - provenienza: Roccasecca
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 158, site TEAM
torna su | forum corrente
12/11/2007 19.26

Oggetto: La mappa misteriosa - 36 Divisione Texas
Sul Corriere della Sera di domenica 11 novembre, poi sui quotidiani locali del 12 novembre, Ciociaria Oggi e La Provincia, è stato riportato, con grande enfasi da scoperta del secolo, il racconto dell’amico Pietro Valente da Cassino. Ebbene tale racconto ciclicamente riempie i rotocalchi giornalistici e puntualmente ce lo ritroviamo davanti. Per chi non l’avesse seguito lo riporto in sintesi: “Pietro Valente racconta che qualche anno prima della guerra aveva accompagnato un Ufficiale Italiano, di cui riporta il nome, sul campanile della chiesa di Sant’Angelo in Theodice; costui stava stendendo la mappa militare dei luoghi. Sembra che al momento di mettere il nome al fiume che di li passava, il “Gari”, erroneamente indicò il “Rapido”. Da tale errore sarebbe stata cagionata la disfatta della 36 Texas nel Gennaio 1944, in quanto questa carta venne usata dagli americani e, pertanto, scambiarono il piccolo torrente “Rapido” per il più grande “Gari”. Beh questa ricostruzione non mi convince, per svariati motivi. Non metto assolutamente in dubbio la veridicità del racconto del testimone, degno di fede assoluta, ma che questo sia stata la causa della disfatta americana…ce ne passa. Innanzitutto le carte topografiche italiane erano sin dall’inizio del secolo, molto dettagliate e precise; viene difficile pensare che gli americani non le avessero. Ho una carta topografica del 1910 che sembra fatta oggi. Poi prima dell’attacco, vennero fatte diverse ricognizioni e gli americani videro l’ampiezza, profondità e velocità delle acque del Gari. Per la cronaca bisogna specificare che il “Rapido” nasce alle falde del Colle San Martino (ricordate 4 passi heavy metal?), quindi scende a valle, lambisce Sant’Elia Fiumerapido, quindi l’abitato di Cassino; il Gari nasce ai piedi di Rocca Janula proprio al centro di Cassino (infatti è il fiume d’Europa che ha le sorgenti più basse sul livello del mare!); i due fiumi si incontrato dopo Cassino ma prima di Sant’Angelo in Theodice, per diventare soltanto “Gari”.
Pur se nelle presunte mappe americane era scritto solo “Rapido”, ben si vedeva che questo poco prima di Sant’Angelo si era arricchito di un affluente, pertanto era nota la sua portata d’acqua. E’ vero che i comandanti americani erano soliti pianificare gli attacchi sulle mappe e non direttamente sul terreno, ma devo dire che questo, a Cassino, non è risultato vero fino in fondo.
Ho avuto la fortuna di visionare un documento eccezionale; una cartina fatta a mano “sul campo” dagli ufficiali americani, che pianificava l’attacco della 36 Texas; questo documento era nelle mani di Walter Nardini, autore del famoso “Cassino fino all’ultimo uomo”; ora nella mani di un membro dell’Associazione Battaglia di Cassino, di cui non dirò il nome per riservatezza.
Ebbene sono segnati tutti i campi minati, i punti di collocazione delle passerelle, i corridoi per la fanteria, i punti di ritrovo... insomma una pianificazione tutt’altro che approssimativa e priva di riscontri sul campo. Gli americani erano consci della difficoltà dell’impresa, il Generale Walker voleva rifiutarsi di dare l’ordine di attacco; poi venne eseguito, in grande fretta, per appoggiare lo sbarco di Anzio e si risolse in un bagno di sangue.
Quindi benvengano queste notizie, che arricchiscono la storia, ma non sempre possono assurgere a valore storico assoluto.
Baden alias Roberto Molle
avatar
Valentino Rossetti
Admin

Messaggi : 329
Data d'iscrizione : 15.06.10
Località : Brescia

http://www.dalvolturnoacassino.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum