Ultimi argomenti
» Cerco notizie di Ryszard Stanker (mio nonno?)
Ven Dic 08, 2017 6:03 pm Da Valentino Rossetti

» Cannoni e artiglieri italiani a Cassino?
Ven Giu 03, 2016 8:25 pm Da Valentino Rossetti

» Ricerca informazioni
Dom Feb 08, 2015 3:41 pm Da mikidimar

» Qualcuno ha conosciuto mio padre Bersagliere del LI btg AUC ?
Ven Dic 12, 2014 4:39 pm Da Chiara Sali

» La retata
Mar Set 16, 2014 8:45 pm Da Valentino Rossetti

» V° battaglione controcarri
Mar Giu 24, 2014 11:27 pm Da m57

» I paracadutisti e il filo spinato
Gio Gen 02, 2014 12:52 pm Da Valentino Rossetti

» Gruppo combattimento Folgore
Sab Ott 19, 2013 7:05 pm Da Francesco Grassi

» zippo proiettile
Lun Giu 24, 2013 7:47 pm Da robyt

Blumenson Salerno to Cassino

Mar Gen 03, 2012 4:44 pm Da saverio

Navigando in internet mi sono imbattuto nella versione on line del libro di Blumenson:
http://www.ibiblio.org/hyperwar/USA/USA-MTO-Salerno/index.html#index

spero di aver fatto cosa gradita.

ciao a tutti

Commenti: 0

FIGARO 'Storia di un partigiano del sud' di Luca Cifarelli

Lun Set 05, 2011 5:34 pm Da Valentino Rossetti

Conflitti armati inevitabilmente restituiscono memorie individuali e collettive.

Luca Cifarelli nel Suo Figaro, (Florestano Bari 2011) romanzo dedicato al proprio nonno materno, (Minguccio barbiere molfettese), rende perfettamente l'idea dei …

Commenti: 0

Grande stampa e cattiva informazione

Dom Giu 26, 2011 5:33 pm Da Balestrino

Inoltro alla vostra attenzione il post di un blog che segnala come sul Corriere della Sera una foto dei soldati tedeschi che trasportavano a Castel Sant'Angelo le opere d'arte di Montecassino sia stata confusa con quella di una razzia d'arte. In …

Commenti: 1

ristampa di Rudolf Boehmler "Montecassino"

Ven Apr 22, 2011 1:27 pm Da von senger

Cera da aspettarselo, è stato ristampato il mitico e fino a ora introvabile libro di Rudolf Boehmler "Montecassino". Lo trovate qui:
http://uominiearmi.blogspot.com/2010/11/monte-cassino-di-rudolf-bohmler.html

Il prezzo di 35.00€ è …

Commenti: 2


Le 50 ore di De Gaulle

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Le 50 ore di De Gaulle

Messaggio  Valentino Rossetti il Mar Giu 22, 2010 8:20 pm

pino - provenienza: Roccasecca (FR)
Iscritto dal: 22/03/2003, messaggi inviati: 10, utente registrato
torna su | forum corrente
22/03/2003 15.22

Oggetto: Le 50 ore di De Gaulle
C'è un argomento di particolare interesse storico che volevo porre all'attenzione del forum, con il consenso dell'amministratore. Si tratta di un evento, di cui si fa menzione in diversi testi (uno per tutti "La ciociara e le altre"), che ha per oggetto il presunto consenso che i vertici dell'esercito francese, con l'avallo del comando anglo-americano, abbiano concesso ai militari del CEF, rendendosi complici delle nefandezze compiute da quest'ultimi in territorio ciociaro in occasione dello sfondamento della Gustav all'altezza di Esperia.
Ringrazio in anticipo chiunque voglia far pervenire il proprio punto di vista.
Nota dell'AmministratoreL'amministratore non può che dare il suo consenso. L'argomento è però meglio collocato in questo forum.
Ciao.

Valentino M. - provenienza: Cassino
Iscritto dal: 06/12/2002, messaggi inviati: 17, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
22/03/2003 19.34

Oggetto: RE: Le 50 ore di De Gaulle
Questa è una notizia che, in base alle mie conoscenze, non trova nessun fondamento in nessun documento, ufficiale e non, prodotto nel '44 dagli Alleati. Sono però noti a tutti i comportamenti che le truppe coloniali francesi misero in atto nei confronti delle popolazioni locali. E' altrettanto vero che non si hanno prove certe sul noto proclama di Juin.
Va però detto che a distanza di sessant'anni, e con l'evidenza dei fatti, il Governo Francese si è ben guardato dal chiedere scusa! Sappiamo anche che tali eventi sono ancora molto sentiti in quei paesi dove tali atti si sono consumati e ciò è dimostrato dalla fine che ha fatto un monumento ai caduti del CEF innaugurato non molto tempo fa.
Ritengo però che non si deve fare di tutta un'erba un fascio.

pino - provenienza: Roccasecca (FR)
Iscritto dal: 22/03/2003, messaggi inviati: 10, utente registrato
torna su | forum corrente
23/03/2003 09.11

Oggetto: RE: Le 50 ore di De Gaulle
Lungi da qualsiasi intenzione di fare di tutta l'erba un fascio, ti ringrazio per la prontezza dell'intervento.

Valentino Rossetti - provenienza: Brescia (Italia)
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 162, amministratore
torna su | forum corrente
26/03/2003 08.05

Oggetto: RE: Le 50 ore di De Gaulle
Scusa Valentino, sai che non sono un grande esperto, ma mi pare oserei dire ovvio, che gli Alleati, americani o francesi che siano, non abbiano "formalizzato" con dei documenti questa cosa.
Saluti.

baden - provenienza: Roccasecca
Iscritto dal: 15/11/2002, messaggi inviati: 158, site TEAM
torna su | forum corrente
26/03/2003 12.53

Oggetto: RE: Le 50 ore di De Gaulle
Questo tema era stato già in parte affrontato nella discussione "I Francesi" presente nella sezione "Soldati".
Certe cose in guerra, anche se si dicono, di certo non si scrivono, come ha detto il buon Valentino.
Non è necessario per forza trovare un documento scritto per avvalorare una tesi che, nei fatti, è stata applicata.
E' nei fatti che i soldati di colore del CEF si abbandonarono ad ogni nefandezza dopo lo sfondamento della Linea Dora ad Esperia, e non solo; è nella storia che i loro comandanti, francesi della Francia, chiusero un occhio e non fecerono nulla per fermarli.
Anche se non glielo promisero prima, di certo glielo consentirono dopo: ed agli occhi della storia poco cambia.
Quindi smettiamola di cercare l'editto di Juin; non ci interessa.
Ci importa, però, che dopo sessant'anni tutti riconoscano, ed anche i francesi della Francia libera, che i loro soldati delle colonie stuprarono, saccheggiarono, uccisero, rubarono a dei civili inermi.
Come più volte ho detto, questo non mette in dubbio il loro valore di soldati, per carità, però lo hanno fatto e per cortesia non ne discutiamo più.
Un soldato però, se mi permettete, è tale non solo per il coraggio che mostra in battaglia, ma anche per quello che mostra verso chi è inerme.
Roberto Molle

pino - provenienza: Roccasecca (FR)
Iscritto dal: 22/03/2003, messaggi inviati: 10, utente registrato
torna su | forum corrente
29/03/2003 12.43

Oggetto: RE: Le 50 ore di De Gaulle
Grazie Baden per il tuo intervento.
Come in precedenza fattomi notare anche da Valentino M. il "proclama" presunto in parola è stato da storici diversi imputato al maresciallo Juin. A prescindere dall'esistenza o meno di un tale documento, mi sembra opportuna una precisazione sul perchè io abbia invece nominato De Gaulle.
La ragione è da rinvenire nella circostanza che, come diversi documenti fotografici dimostrano, nei giorni in cui tali eventi si svolsero sembra certa la presenza del generale sulle colline di Esperia, aggravando ulteriormente le già gravi responsabiltà della Francia non solo sotto il profilo strettamente militare ma anche politico (dato l'indubbio potere politico di De Gaulle non solo all'epoca dei fatti ma anche negli anni successivi al conflitto).
avatar
Valentino Rossetti
Admin

Messaggi : 330
Data d'iscrizione : 15.06.10
Località : Brescia

http://www.dalvolturnoacassino.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum