Ultimi argomenti
» Cannoni e artiglieri italiani a Cassino?
Ven Giu 03, 2016 8:25 pm Da Valentino Rossetti

» Ricerca informazioni
Dom Feb 08, 2015 3:41 pm Da mikidimar

» Qualcuno ha conosciuto mio padre Bersagliere del LI btg AUC ?
Ven Dic 12, 2014 4:39 pm Da Chiara Sali

» La retata
Mar Set 16, 2014 8:45 pm Da Valentino Rossetti

» V° battaglione controcarri
Mar Giu 24, 2014 11:27 pm Da m57

» I paracadutisti e il filo spinato
Gio Gen 02, 2014 12:52 pm Da Valentino Rossetti

» Gruppo combattimento Folgore
Sab Ott 19, 2013 7:05 pm Da Francesco Grassi

» zippo proiettile
Lun Giu 24, 2013 7:47 pm Da robyt

» Ciao a tutti e una piccola info
Lun Mag 13, 2013 1:07 pm Da ad14

Blumenson Salerno to Cassino

Mar Gen 03, 2012 4:44 pm Da saverio

Navigando in internet mi sono imbattuto nella versione on line del libro di Blumenson:
http://www.ibiblio.org/hyperwar/USA/USA-MTO-Salerno/index.html#index

spero di aver fatto cosa gradita.

ciao a tutti

Commenti: 0

FIGARO 'Storia di un partigiano del sud' di Luca Cifarelli

Lun Set 05, 2011 5:34 pm Da Valentino Rossetti

Conflitti armati inevitabilmente restituiscono memorie individuali e collettive.

Luca Cifarelli nel Suo Figaro, (Florestano Bari 2011) romanzo dedicato al proprio nonno materno, (Minguccio barbiere molfettese), rende perfettamente l'idea dei …

Commenti: 0

Grande stampa e cattiva informazione

Dom Giu 26, 2011 5:33 pm Da Balestrino

Inoltro alla vostra attenzione il post di un blog che segnala come sul Corriere della Sera una foto dei soldati tedeschi che trasportavano a Castel Sant'Angelo le opere d'arte di Montecassino sia stata confusa con quella di una razzia d'arte. In …

Commenti: 1

ristampa di Rudolf Boehmler "Montecassino"

Ven Apr 22, 2011 1:27 pm Da von senger

Cera da aspettarselo, è stato ristampato il mitico e fino a ora introvabile libro di Rudolf Boehmler "Montecassino". Lo trovate qui:
http://uominiearmi.blogspot.com/2010/11/monte-cassino-di-rudolf-bohmler.html

Il prezzo di 35.00€ è …

Commenti: 2


Italiani a cassino

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Italiani a cassino

Messaggio  Valentino Rossetti il Dom Giu 20, 2010 2:51 pm

sanmichele - provenienza: firenze
Iscritto dal: 27/03/2008, messaggi inviati: 1, utente nuovo
torna su | forum corrente
27/03/2008 16.24

Oggetto: italiani a cassino
B.sera a Voi,mi sono registrato da pochissimo e vorrei sottoporre alla Vs attenzione quanto segue:
Autunno 1943,Firenze mio padre 18 anni viene catturato da forze tedesche e inviato con organizzazione Todt a M.cassino x lavori a trincee,avete notizie di italiani impiegati con Todt?
Grazie
Andrea

alberto - provenienza: Torino
Iscritto dal: 23/12/2006, messaggi inviati: 61, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
01/04/2008 17.39

Oggetto: RE: italiani a cassino
Premesso che una risposta più compiuta richiederebbe alcune pagine e anche l’indicazione di una bibliografia locale assolutamente introvabile, si deve registrare che purtroppo non esiste uno studio dedicato all’Organizzazione Todt in Italia ed allo sfruttamento del lavoro dei civili italiani durante l’occupazione tedesca del nostro Paese.

Sono invece numerose le notizie relative all’esistenza di questa organizzazione in varie parti d’Italia, legate a ricerche locali, come nel caso del libro di Roberto Speziali, "Sotto la Todt", edizioni Leg, Gorizia, che riguarda il “Litorale Adriatico”, o ad una minuta memorialistica che riguarda singoli paesi o singole esperienze.

Nell’ottobre 1944, su disposizioni dello stesso Hitler, fu deciso l’allestimento di più linee di difesa tra il Volturno, il Garigliano ed il Rapido. I lavori di allestimento furono affidati alla supervisione dell’Organizzazione Todt, agli ordini del maresciallo Kesselring (6 novembre 1943). Per mesi i lavori furono svolti da manodopera italiana, costretta a prestare il proprio servizio sotto il controllo di reparti della Wehrmacht.

Si può affermare che parecchie migliaia di lavoratori italiani, costretti più o meno in stato di schiavitù, dovettero prestare il loro servizio nella preparazione della Linea Gustav, non solo nella zona di Cassino. Molti di loro vennero catturati nei paesi più prossimi, molti altri erano stati presi nelle province di Napoli e Caserta; altri ancora erano organizzati in battaglioni di lavoratori, composti da militari provenienti da varie regioni, adibiti oltre che alle installazioni militari, al ripristino delle vie di comunicazione.

Su questo stesso sito è stata riportata una parte del libro di Lutz Klinkhammer, "Lo sfruttamento pianificato del potenziale umano italiano: Organizzazione Sauckel, Wehrmacht e Organizzazione Todt"; inoltre esiste un interessante documento, “Diario di Guerra” dell’A.U.C. Franco Buratti, sulle disavventure di un battaglione di lavoratori militarizzati nelle retrovie della Linea Gustav.

Saluti

dorianoguerra - provenienza: venezia
Iscritto dal: 08/11/2008, messaggi inviati: 1, utente nuovo
torna su | forum corrente
08/11/2008 23.51

Oggetto: RE: italiani a cassino
Mio zio sergente para' della folgore combatte' a Cassino, se mpoteste darmi notizie sull'impiego di questo notizie sull'impiego di questo corpo a Cassino, grazie.

Balestrino - provenienza: Genova
Iscritto dal: 15/04/2004, messaggi inviati: 125, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
09/11/2008 13.14

Oggetto: RE: italiani a cassino
Bisogna premettere che i combattimenti sul fronte di Cassino (Linea Gustav) andarono dal gennaio al maggio del 1944, nel periodo delle cosiddette “Battaglie di Cassino” e subito dopo. Ora, la Divisione Paracadutisti “Folgore” fu interamente distrutta (gli uomini tutti caduti o catturati) nel periodo 1942-43 dapprima ad El Alamein (dove come è noto si comportò con particolare valore) e poi in Tunisia. La Divisione Paracadutisti Folgore non venne ricostituita, per quel che ne so, fino a dopo la guerra, tuttavia dal settembre del 1944 (cioè da ben dopo la fine dei combattimenti a Cassino) il nome “Folgore” venne dato ad uno dei cosiddetti “Gruppi di Combattimento” (in pratica una divisione, ma il momento politico impediva di chiamarla così) che combatterono con gli Alleati lungo la Linea Gotica e oltre fino al 1945.
Questa breve premessa per spiegare che a Cassino, credo, la Folgore non ha mai combattuto. Se tuo zio era un paracadutista e ha combattuto a Cassino, potrebbe essere stato inquadrato nel reparto di paracadutisti “Nembo”. Questo combatté nella zona delle Mainarde, a Nord-Est di Cassino, e di esso puoi trovare notizie fra l'altro in questo stesso sito (http://www.dalvolturnoacassino.it/asp/doc.asp?id=084&bar=no). I parà della Nembo e altri battaglioni vennero poi inquadrati nel Gruppo di Combattimento “Folgore” (v. sopra), e da qui potrebbe forse essere nata l'indicazione che tuo zio era nella Folgore e ha combattuto a Cassino.
Spero di avere in parte risposto alla tua domanda. A questo punto bisognerebbe che tu ci facessi sapere qualcosa di tuo zio, cioè che cosa ti ha o ti hanno raccontato di lui ed eventualmente quali documenti (foto, lettere, attestati o altro) tu possiedi di lui. A partire da queste informazioni potremmo probabilmente esserti di maggiore aiuto. Se infine ci dici il nome di tuo zio potremmo cercare, confidando nella fortuna, di ritrovarlo in qualche elenco e averne quindi informazioni più precise.

alberto - provenienza: Torino
Iscritto dal: 23/12/2006, messaggi inviati: 61, utente ATTIVO
torna su | forum corrente
09/11/2008 20.25

Oggetto: RE: italiani a cassino
Consiglierei al lettore adrianoguerra di immettere sul motore di ricerca del sito la parola nembo.
Potrà così risalire a tutti gli articoli e commenti che trattano dei paracadutisti italiani sulla Linea Gustav.
Un cordiale saluto.
Alberto
avatar
Valentino Rossetti
Admin

Messaggi : 329
Data d'iscrizione : 15.06.10
Località : Brescia

http://www.dalvolturnoacassino.it/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum